Antonio Malandrino

Vai al mio profilo

Consulente finanziario

Top MoneyController Financial Educational
Fideuram Ispb
Siracusa
Fino a €20MLN
Oltre a 10 anni
Diploma di specializzazione
33 anni
137
30/03/2020

Leggi tutti i miei post


Le classiche 8 ore di lavoro sono morte..!

Scritto il 22.02.2021

Sarà per il COVID, sarà per la frenesia e i ritmi con cui viviamo le nostre giornate, sarà che è cambiato il mondo del lavoro, le abitudini e le nostre esigenze, ma oramai la classica giornata di lavoro è notevolmente trasformata. Sono d’accordo con Salesforces quando sostiene che è partito tutto dall’anno scorso: il COVID e la pandemia hanno reso necessario il lavoro da casa, lo smart working, e sono sicuro che tutto ciò continuerà a lungo termine.  Ma insieme ad esso continueranno ad esistere anche altri aspetti legati alla pandemia: uffici aperti solo in alcuni giorni, appuntamenti per qualsiasi cosa ( vedi per entrare in banca), l’uso della mascherina ecc. Ma al contrario di Salesforse non credo che lavoreremo di meno, anzi: lavorare da casa ci sta facendo perdere la cognizione di quando siamo a casa a riposo e quando siamo a casa per lavoro... e così che saremo connessi ai nostri computer molto più delle classiche 8 ore lavorative.  Quello che è certo è che quest’ultimo anno siamo stati stravolti da notevoli cambiamenti in ogni ambito e in ogni settore, e che questi cambiamenti ce li porteremo con noi per il resto della vita.

Continua a leggere

La nuova riforma del Catasto e... nuova Patrimoniale?

  • 54
  • 0
  • mercato immobiliare
Scritto il 01.02.2021

  Caro Mattone, gli italiani ti considerano ancora un bene rifugio, mi dicono spesso che con te “non hanno mai perso”. Nonostante il sistema tributario italiano prevede varie imposte e tasse sul mattone, alcune legate al reddito (es. Irpef per le case in affitto), altre legate a servizi (es. TASI), altre ancora collegate a trasferimenti e locazioni (es. successioni e donazioni), altre semplicemente patrimoniali (es. IMU)... GLI ITALIANI CON TE NON HANNO MAI PERSO!!!   [Per non parlare dei costi di manutenzione e ristrutturazione...] Ma come si calcola la base imponibile di queste imposte/tasse? Se non lo sai tutte queste imposte hanno come base imponibile il valore dell’immobile  o il “valore catastale”.   Fino a qui tutto ok. Caro Investitore, quello che ancora non sai è che tra pochi giorni entrerà in vigore il nuovo software dell’Agenzia delle entrate... si chiama SIT (Sistema integrato del terrotorio) con cui verranno custoditi gli atti e gli elaborati catastali registrati nel sistema informativo del fisco.  Si tratta di un archivio integrato dove verranno mappati tutti gli immobili. Questo potrà consentire di attuare la riforma, e di procedere con la riclassificazione del valore degli immobili. Con questo nuovo sistema il tuo valore catastale potrà essere portato a valore commerciale, e anzichè ragionare a “vani”, si ragionerà a metri quadri! Tutte le imposte sopra elencate verranno calcolate su parametri e rendite mooooolto più alte... Et voilà...eccola la PATRIMONIALE!!!  Caro investitore ti do però una buona notizia: oggi puoi fare una scelta saggia... finalmente puoi essere in contatto con un consulente che con un paio di click, avrà a disposizione tutto... proprietà, schede, valori commerciali/catastali, calcolo peso fiscale, commerciabilità.  PERCHÉ QUESTO È IL MIO LAVORO, QUESTO È QUELLO CHE FACCIO... PRENDERMI CURA DEL PATRIMONIO DEI MIEI CLIENTI. Contattami per maggiori dettagli.

Continua a leggere

CONTO CORRENTE ALL'ESTERO?

  • 60
  • 0
  • Consulenza patrimoniale
Scritto il 24.01.2021

1 dicembre 2020: nasce il SEQUESTRO CONSERVATIVO EUROPEO Dedicato a tutti i clienti PRIVATI, IMPRENDITORI e PROFESSIONISTI che lasciano i propri risparmi sui conti perché non si sa mai, se li investo magari poi li perdo....  Egregio cliente, che magari ti tieni i soldi in conto perché ti senti tutelato, che già rischi di tuo, e che oggi col caos che c'è fuori, si è amplificato il tutto, cosa ti andranno a prendere eventuali tuoi creditori se mai dovessi avere un "incidente di percorso"? La casa? La macchina?il Rolex? La prima cosa che ti prenderanno, sono i TUOI soldi sul TUO conto corrente, che è semplice, facile, comodo e.... IMMEDIATO.... E allora, che ne so, perché non valutare altre soluzioni, che magari tornano utili.a te, alla tua moglie/compagna, ai tuoi figli e ai tuoi nipoti....  Ad esempio: UN FONDO PENSIONE UN PIANO ASSICURATIVO ...e magari comprendi anche che la condizione più tutelante oggi sul mercato è rappresentata dall'elemento "previdenziale"! Invece no, caro cliente, tu che preferisci farti consigliare dalle fake news di facebook, dal cugino muratore marche capisce di investimenti, e dall'amico ragioniere che si intende di contabilità, prendi tutto e li metti su un bel conto corrente all'estero, magari on line, e chi ti prende più..!  Caro cliente dall'1 dicembre 2020 TUTTI..! TI VENGONO A PRENDERE TUTTI! ANCHE IL PIÙ SCARSO DEI TUOI CREDITORI! E' nato oggi il SEQUESTRO CONSERVATIVO EUROPEO..... significa che io creditore, posso ottenere dal Giudice in Italia, un'ordinanza di sequestro che ha validità in tutta Europa, senza ulteriori formalità... quindi significa che ti blocco tutto, non tocchi più niente, perché con quelle somme, di quel conto, dovrò soddisfare il mio credito..... Con l'ordinanza italiana, del Tribunale italiano sotto casa mia, chiedo all'organo competente dello stato estero di cercare i conti a tuo nome.... anche sul semplice sospetto, senza conoscere banca, iban, bic, ecc.... Caro cliente la tutela del patrimonio non è una "furbata", anzi, è cosa da persone prudenti, intelligenti. Serve un progetto di tutela patrimoniale familiare fatto con un consulente di fiducia, in bonis, e nel massimo rispetto della legge.... e credimi, in queste cose, il "fai da te", il "me lo ha detto mio cugino" o "ho letto in internet", tanto per usare un linguaggio un po' "europeo"... is very, very dangerous... Contattami in privato per maggiori dettagli.  

Continua a leggere

NUOVA BOLLA SUI MERCATI FINANZIARI?

  • 207
  • 0
  • Mercati finanziari / economia
Scritto il 10.01.2021

Oramai da quasi un anno siamo dentro al caos più totale.  Sono migliaia le aziende che hanno chiuso, e chissà quante ancora chiuderanno. Disoccupazione, incertezze, debiti per le famiglie crescono di giorno in giorno. Ma i mercati finanziari sembrano non vedere tutto ciò: abbiamo appena chiuso l'anno migliore di sempre, e anche il 2021 è iniziato con nuovi record di rialzi.  Qualcosa però sta cambiando: si inizia a percepire che tutto ciò e drogato dall'immensa quantità di denaro drenata dalle banche centrali, e più le cose andranno avanti così, più alti saranno i danni in futuro. Se sei troppo esposto su asset rischiosi o se non sai come affrontare la prossima bolla, sei ancora in tempo. CONTATTAMI PER UN CHECK GRATUITO DELLA TUA SITUAZIONE PATRIMONIALE  

Continua a leggere

Petrolio, Vaccino, Brexit e Bitcoin... Come prepararsi a questo 2021

  • 126
  • 0
  • Mercati finanziari / economia
Scritto il 04.01.2021

Il 2021 inizia nel segno del + per le principali borse europee, con gli indici che superano l’1% di guadagno. Ma quali sono i temi più importanti delle prossime settimane? Vediamoli insieme: LA RIUNIONE OPEC Si terrà proprio oggi, lunedì 4 gennaio, e il tema è sempre lo stesso: i tagli alla produzione di petrolio. I Paesi Opec e i loro alleati, iniziando dalla Russia, devono accordarsi su nuovi tagli alla produzione, con l’obiettivo di sostenere i prezzi del greggio. LA CAMPAGNA DI VACCINAZIONE L’inizio della vaccinazione di massa, in tutti i Paesi Ue, nonostante i ritardi in Italia, contribuisce a tenere alto il sentiment degli investitori. La prima parte del 2021, secondo molti analisti, sarà legato proprio ai dati di vaccinazione. Il primo semestre di questo 2021 sarà centralizzato proprio sugli effetti dei vaccini. FARO SU LONDRA POST BREXIT L’accordo commerciale trovato in extremis tra la Gran Bretagna e l’Unione europea potrà ridurre gli effetti dall’uscita dal mercato comune di Londra, ma bisognerà anche stare a vedere come le società britanniche agiranno per tutelarsi. Soprattutto le compagnie di volo. IL BITCOIN SUPERA NUOVI RECORD Non si ferma la corsa del bitcoin che ha sfondato quota 33mila dollari. Un’ascesa impressionante, da quando la criptomoneta aveva raggiunto i 20mila dollari, per poi scendere a 4mila nei mesi successivi. Nel 2020 il prezzo è quadruplicato: fare previsioni per il 2021 è complicato, ma il trend rialzista sembra destinato a interessare anche investitori istituzionali. Conclusione: Il mercato è cresciuto tantissimo nel 2020, toccando nuovi massimi e nuovi record (…il NASDAQ è cresciuto del 43%!) Una crescita però fondata sull’enorme quantità di denaro immessa dalle Banche centrali, e non su fondamentali di crescita economica delle aziende. Ci sono ancora possibilità di nuovi rialzi? Certamente si. Ma ritengo opportuno avere cautela ed avere un approccio molto più prudente nei confronti del mercato azionario.   Vuoi sapere cosa fare? Contattami per maggiori info.

Continua a leggere

investiamo sul futuro, o scommettiamo sul presente?

  • 25
  • 0
  • La Finanza Comportamentale
Scritto il 10.12.2020

Ogni giorno, quando incontro nuove persone, sembra di rivivere lo stesso dejavu. La sciena è sempre la stessa, persone che puntualmente: Non mi dicono i loro obiettivi e le loro esigenze, perché sostanzialmente NON NE HANNO O NON LE CONOSCONO  Non mi dicono il loro grado di rischio perché per loro il rischio NON ESISTE  NON DANNO PESO alla tua preparazione e alla tua formazione  Sono interessati ad una sola cosa e te la chiedono serenamente: QUANTO-MI-DAI?  In un periodo finanziario di tassi praticamente a zero ( se non lo sapete il titolo di stato tedesco con scadenza 10 anni rende -0,60%! Avete letto bene: tra 10 anni è sicuro che avrete meno di quanto avete investito), in un periodo in cui le Banche ingannano i propri clienti proponendogli l’acquisto di diamanti o azioni della banca stessa venduti come sicuri e garantiti, o in un momento in cui non c'è alcuna certezza del futuro e dei mercati, l'unica richiesta dei clienti è: Quanto mi dai?!?! La verità è che siamo ancora troppo legati ai tempi del btp con cedole del 12% ( ma con un'inflazione al 14%, ma chi se ne frega dell'inflazione, quella mica la vedo) e fin quando non capirete che non dovete fare domande, ma voi siete quelli che dovete dare RISPOSTE sui vostri obiettivi, sul vostro grado di rischio e così iniziare una programmazione (a cosa vi servono i soldi, perchè li volete investire), altrimenti  continuerete a prendere batoste.  Pensare di poter vivere di rendita piuttosto che del vostro lavoro, o essere "coperti di denaro" in condizioni del genere, senza volersi assumere i rischi è da matti o da ingenui...il mondo è cambiato! “INVESTIRE DOVREBBE ESSERE PIÙ COME GUARDARE LA VERNICE ASCIUGARSI O L’ERBA CRESCERE. SE VUOI IL BRIVIDO, PRENDI $800 E VAI A LAS VEGAS.”  

Continua a leggere

Nuova patrimoniale sui conti correnti? Ebook gratuito

Scritto il 17.11.2020

Ogni giorno, sempre più, sento parlare di nuova PATRIMONIALE SUI CONTI CORRENTI E PRELIEVO FORZOSO DELLE SOMME. I clienti, impauriti da questa fantomatica manovra finanziaria, mi chiamano chiedendomi cosa possono fare affinché i loro risparmi non vengano attaccati da questa tassa. Facciamo un po’ di chiarezza: COS’E’ LA PATRIMONIALE: è una tassa calcolata sul “patrimonio” e non sul “reddito”del cittadino La patrimoniale può colpire chiunque possieda beni immobili, come per esempio la casa, o beni mobili, come per esempio azioni o obbligazioni, oppure, semplicemente, il conto corrente Se ne parla tanto perché, data la condizione in cui versa lo stato italiano, una tassa patrimoniale sarebbe un ottimo modo per abbassare notevolmente il nostro debito pubblico e migliorare così l’attuale situazione della nostra economia. In Italia abbiamo già subìto un prelievo forzoso sui conti correnti. Era il 1992, la lira era crollata e l’Italia attraversava un periodo di forte crisi.  Il Governo Amato approvò un prelievo forzoso del 6 per mille (un prelievo dello 0,60%) su tutti i conti correnti e libretti di risparmio. Fatta questa premessa, farei alcune considerazioni: Evitiamo di creare il panico! Nessuno azzererà il saldo dei nostri conti correnti o prosciugherà i nostri risparmi; se dovesse essere fatto un nuovo prelievo forzoso come quello passato, stiamo parlando dello 0,60% sulle somme depositate, vale a dire € 600 per ogni € 100.000 di giacenza, somma tranquillamente recuperabile dal mercato in questo momento. Non credo assolutamente che in questa situazione di forte crisi, il nostro Governo abbia intenzione di applicare una tassa del genere… finirebbe solo per aumentare il panico e il caos tra gli italiani COSA POTREBBE ACCADERE INVECE? Dovete sapere che subiamo già una patrimoniale: per esempio l’ Imu e Tasi, che non colpiscono il reddito, ma il possesso del bene. Poi ci sono l'imposta di bollo sul conto titoli, il bollo auto, il canone Rai, la tassa sulle transazioni finanziarie e sulle successioni e donazioni, dove applicate. E’ PROPRIO SU QUEST’ULTIME VOGLIO SOFFORMARMI: LA TASSA SULLE SUCCESSIONI E SULLE DONAZIONI. L’italia ancora oggi vive in una situazione di privilegio riguardo la tassazioni delle successioni, con aliquote e franchigie molto più convenienti rispetto a tutti gli altri vicini Paesi Europei. Esempio di imposta nei vari Paesi Europei per una successione pari ad 1milione: Padre italiano - figlio italiano = € 0,00 Padre tedesco - figlio tedesco = € 115.000 Padre inglese - figlio inglese = € 245.000 Padre francese - figlio francese = € 270.000 Padre spagnolo - figlio spagnolo = € 335.000 Se l’Italia non è il paese perfetto in cui nascere, sicuramente rappresenta uno dei paesi più belli in cui morire ( si scherza ovviamente)  QUANTO PENSATE POSSA DURARE QUESTA SITUAZIONE? 1 anno? 2 anni? 5 anni? o Forse 6 mesi?  Non lo sappiamo, ma sono certo che prima o poi una riforma in tal senso verrà fatta, per adeguarci alle condizioni dei nostri vicini europei, e per mettere in cassa dello Stato italiano un fiume di soldi che al momento non stanno entrando. QUINDI, COME PROTEGGERSI DA QUESTA NUOVA PATRIMONIALE. Come autore del libro “Nei Secoli dei Secoli”, proprio sul tema del passaggio generazionale, posso aiutarti ad evitare il possibile aumento delle aliquote e a proteggere il voistro patrimonio. Contattami in privato per RICEVERE UNA COPIA GRATUITA DELL’EBOOK “ Nei Secoli Dei Secoli” con le informazioni più importanti in merito alla questione.    

Continua a leggere

Sarà stato ieri, forse oggi o magari domani???

  • 38
  • 0
  • Consulenza finanziaria
Scritto il 12.11.2020

La verità è che è SEMPRE il momento giusto per investire, se consulente e cliente hanno pianificato insieme PROGRAMMI e OBIETTIVI

Continua a leggere

l'ottava meraviglia del mondo

  • 97
  • 0
  • Formazione/Educazione Finanziaria
Scritto il 11.11.2020

Sapete cos'è l'interesse composto? L'interesse viene detto composto quando, invece di essere pagato o riscosso, è aggiunto al capitale iniziale che lo ha prodotto. Questo comporta che alla maturazione degli interessi il montante verrà riutilizzato come capitale iniziale per il periodo successivo, ovvero anche l'interesse produce interesse. Lo stesso Albert Einstein disse che l’interesse composto è la forza più potente dell’universo”,una delle più grandi scoperte dell’umanità”...“l’ottava meraviglia del mondo”. Proviamo a fare un esempio: Prendiamo il caso di un giovane che ha appena trovato un impiego e che decide di accontonare € 1.000 all'anno (...non al mese, ma bensì all'anno) e che questa somma sia investita al tasso del 10% annuo... quanto avrebbe accantonato dopo 40 anni? € 40.000 ? € 120.000?? € 250.000??? La risposta è € 487.000! E se pensate che il 10% di interessi all'anno sia un tasso molto elevato, sappiate che il rendimento storico del mercato azionario non si discosta molto da tale numero. E se il rendimento fosse del 2% annuo per 40 anni, quanto riuscirei ad accontonare? La risposta è € 61.200 Mentre se riuscissi ad ottenere un tasso leggermente più alto, cioè del 3%, riuscirei ad accantonare € 77.600 Dopo tutti questi numeri la mia riflessione si rivolge ai giovani: non appena riuscirete a trovare, tra le mille difficoltà di oggi, un impiego o una vostra strada professionale, al primo stipendio o alla prima fattura incassata non pensate a comprare l'ultimo modello del telefonino, a cambiarvi la macchina o a comprare accessori di moda firmati e costosi, ma prendete anche solo 100 € e accantonateli per il vostro futuro... farete l'investimento piú proficuo che avrete mai immaginato..!  

Continua a leggere

Il Monopoli come stile di vita

  • 60
  • 0
  • Consulenza finanziaria
Scritto il 11.11.2020

La maggior parte delle persone vive così: la sua unica fonte di entrate proviene dal reddito, nessun investimento, nessuna pianificazione.  Lavorano, giorno dopo giorno aspettando il giorno in cui andranno in pensione.  Senza domandarsi se tra 10, 20 o 30 anni l'INPS esisterà ancora o se avrà la forza economica per poterli mantenere. Senza pensare che comunque la pensione che prenderanno, se la prenderanno, sarà pari ad un terzo del loro ultimo stipendio. Le persone non investono. Le persone non pianificano. E quei pochi che lo fanno vogliono avere tutto e subito: ZERO RISCHI, ZERO PROBLEMI, SOLO GUADAGNI E ANCHE TANTI. Il discorso sarebbe molto più vasto ma mi limito a dire che quando si parla di investimenti  Il TEMPO è un arma a nostro favore. Investite per il vostro futuro. Investire per la vostra famiglia. Investite per il vostro benessere.

Continua a leggere

Gentile investitore, rimangono solo 3 opzioni.. tu quale scegli?

  • 103
  • 0
  • Investimenti
Scritto il 02.04.2020

Gentile investitore, sento la necessità di pubblicare questo post per informarti sulla delicata situazione finanziaria che tutti noi oramai da più di un mese stiamo vivendo.   Non voglio soffermarmi sull’aspetto sanitario… sappiamo tutti che da mesi la pandemia di Covid-19 continua a diffondersi rapidamente, portando i sistemi sanitari di alcuni paesi sull'orlo del collasso e costringendo i governi di tutto il mondo a dichiarare lo stato di emergenza nazionale. Molte regioni sono in isolamento, le frontiere vengono chiuse. Ad oggi si contano migliaia di vittime in tutto il mondo, e il dato continuerà ad aumentare.   Ma se la salute è il primo aspetto a essere stato colpito dal virus, il secondo aspetto è sicuramente quello economico.   L’Italia, così come altri Paesi nel mondo, sta vivendo un momento di grave crisi economica, di cui al momento non vediamo ancora gli effetti.   Ad eccezione di alcuni settori come quello alimentare e sanitario, tutto il resto delle attività sta vivendo un totale blocco.   Sono in contatto giornaliero con i miei clienti e quasi tutti, professionisti ed imprenditori, stanno vivendo una periodo di stallo obbligatorio che non avevano mai vissuto prima, impotenti nel fare qualcosa.   A tutto questo si aggiunge l’aspetto finanziario: le borse di tutto il mondo hanno subìto un crollo mai visto prima d’ora, con ribassi che hanno toccato anche il – 40% in un solo mese.   Inoltre da qualche settimana anche il mercato obbligazionario ha subito grosse oscillazioni al ribasso, con cali fino al 20% per le obbligazioni dei Paesi Emergenti.   Al momento, ad eccezione dei soli titoli di Stato Americani (Treasury) non si è salvato nulla: oro, petrolio, azioni e obbligazioni sono tutti in forte calo.   Vi dirò in maniera sincera qual è il mio pensiero in questo momento: i mercati scenderanno ancora, e non di poco.   In questo momento avete solo 3 opzioni:   a) Vendete tutto: vi prendete una perdita netta sui vostri risparmi del 10/20 o addirittura del 30% e sono certo che non farete più alcun investimento nella vostra vita.   b) Aspettate senza fare nulla: se ho ragione e i mercati continueranno a scendere, tra qualche mese il -20 dei vostri portafogli diventerà – 40 se non peggio. A quel punto o continuerete a non fare nulla, e dovrete aspettare anni prima di recuperare, o tornerete all’opzione a.   Oppure Iniziate a proteggere il vostro patrimonio: tramite la mia consulenza potrete utilizzare degli strumenti per bloccare le perdite e non far scendere più il vostro capitale. Inoltre attueremo una strategia per avere dei ritorni in termini di guadagno da questa situazione.   Il mio messaggio non vuole creare il panico e mettervi paura.   Cerco solo di informarvi su cosa potrà succedere in futuro e quale potrà essere il destino dei vostri risparmi.    Se la vostra banca non vi ascolta o non vi riceve, avete la possibilità di ricevere la mia consulenza tramite canale Email/Skype/WhatsApp per sapere cosa fare.    “ Il fattore chiave che determinerà il tuo futuro finanziario non è l’economia;    il fattore chiave è la tua filosofia ”.    

Continua a leggere

Nuova Patrimoniale sui Conti Correnti?

  • 2301
  • 0
  • Diagnosi del patrimonio immobiliare
Scritto il 01.04.2020

Ogni giorno, sempre più, sento parlare di nuova PATRIMONIALE SUI CONTI CORRENTI E PRELIEVO FORZOSO DELLE SOMME. I clienti, impauriti da questa fantomatica manovra finanziaria, mi chiamano chiedendomi cosa possono fare affinché i loro risparmi non vengano attaccati da questa tassa. Facciamo un po’ di chiarezza: COS’E’ LA PATRIMONIALE: è una tassa calcolata sul “patrimonio” e non sul “reddito”del cittadino. La patrimoniale può colpire chiunque possieda beni immobili, come per esempio la casa, o beni mobili, come per esempio azioni o obbligazioni, oppure, semplicemente, il conto corrente. Se ne parla tanto perché, data la condizione in cui versa lo stato italiano, una tassa patrimoniale sarebbe un ottimo modo per abbassare notevolmente il nostro debito pubblico e migliorare così l’attuale situazione della nostra economia. In Italia abbiamo già subìto un prelievo forzoso sui conti correnti. Era il 1992, la lira era crollata e l’Italia attraversava un periodo di forte crisi.  Il Governo Amato approvò un prelievo forzoso del 6 per mille (un prelievo dello 0,60%) su tutti i conti correnti e libretti di risparmio. Fatta questa premessa, farei alcune considerazioni: ·         Evitiamo di creare il panico! Nessuno azzererà il saldo dei nostri conti correnti o prosciugherà i nostri risparmi; se dovesse essere fatto un nuovo prelievo forzoso come quello passato, stiamo parlando dello 0,60% sulle somme depositate, vale a dire € 600 per ogni € 100.000 di giacenza, somma tranquillamente recuperabile dal mercato in questo momento. ·         Non credo assolutamente che in questa situazione di forte crisi, il nostro Governo abbia intenzione di applicare una tassa del genere… finirebbe solo per aumentare il panico e il caos tra gli italiani. COSA POTREBBE ACCADERE INVECE? Dovete sapere che già subiamo una patrimoniale: per esempio l’ Imu e Tasi, che non colpiscono il reddito, ma il possesso del bene. Poi ci sono l'imposta di bollo sul conto titoli, il bollo auto, il canone Rai, la tassa sulle transazioni finanziarie e sulle successioni e donazioni, dove applicate. E’ PROPRIO SU QUEST’ULTIME VOGLIO SOFFORMARMI: LA TASSA SULLE SUCCESSIONI E SULLE DONAZIONI. L’italia ancora oggi vive in una situazione di privilegio riguardo la tassazioni delle successioni, con aliquote e franchigie molto più convenienti rispetto a tutti gli altri vicini Paesi Europei. Esempio di imposta nei vari Paesi Europei per una successione pari ad 1milione: 1)      Padre italiano - figlio italiano = € 0,00 2)      Padre tedesco - figlio tedesco = € 115.000 3)      Padre inglese - figlio inglese = € 245.000 4)      Padre francese - figlio francese = € 270.000 5)      Padre spagnolo - figlio spagnolo = € 335.000 Se l’Italia non è il paese perfetto in cui nascere, sicuramente rappresenta uno dei paesi più belli in cui morire. QUANTO PENSATE POSSA DURARE QUESTA SITUAZIONE? 1 anno? 2 anni? 5 anni? o Forse 6 mesi? Non lo sappiamo, ma sono certo che prima o poi una riforma in tal senso verrà fatta, per adeguarci alle condizioni dei nostri vicini europei, e per mettere in cassa dello Stato italiano un fiume di soldi che al momento non stanno entrando. QUINDI, COME PROTEGGERSI DA QUESTA NUOVA PATRIMONIALE. Come autore del libro “Nei Secoli dei Secoli”, proprio sul tema del passaggio generazionale, posso aiutarti ad evitare il possibile aumento delle aliquote e a proteggere il voistro patrimonio. Contattami in privato per maggiori info.

Continua a leggere

Condividi