GeneralFinance S.p.A.: 05/08/2022 - Politica Gestione Dialogo con Azionisti e Altri Soggetti Interessati

[X]
05/08/2022 - politica gestione dialogo con azionisti e altri soggetti interessati

05/08/2022 - Politica Gestione Dialogo con Azionisti e Altri Soggetti Interessati

POLITICA PER LA GESTIONE DEL DIALOGO CON GLI AZIONISTI E GLI ALTRI SOGGETTI INTERESSATI

adozione:

Delibera del Consiglio di Amministrazione del 29 giugno 2022.

[Pagina lasciata volutamente in bianco]

INDICE

Premessa ............................................................................................................................................................

4

1

Definizioni............................................................................................................

4

2

Finalità e ambito di applicazione della Politica...........................................................

5

3

Organi sociali e strutture organizzative preposte al dialogo con i Soggetti Interessati ....

6

3.1

Organi e strutture organizzative coinvolti ..................................................................................

6

3.3

Il CEO ....................................................................................................................................................

7

3.4

Il Presidente del Consiglio di Amministrazione ......................................................................

10

3.5

Il CFO e l'Investor Relator............................................................................................................

10

4

Il dialogo tra il Consiglio di Amministrazione e i Soggetti Interessati .........................

11

5

Argomenti, contenuti e tempistica dei dialoghi con i Soggetti Interessati ...................

12

6

Modifiche alla presente Politica .............................................................................

13

3

PREMESSA

Il Consiglio di Amministrazione di Generalfinance S.p.A. ("Generalfinance" o la "Società ") - su proposta del Presidente del Consiglio di Amministrazione, formulata d'intesa con il CEO - ha approvato la presente politica per la gestione del dialogo con gli azionisti e gli altri soggetti interessati, come di seguito individuati (la "Politica"), anche tenendo conto delle politiche di engagement adottate dagli investitori istituzionali e dai gestori di attivi e in linea con le raccomandazioni del Codice di Corporate Governance (come di seguito definito), al quale la Società aderisce.

La presente Politica è disponibile sul sito internet di Generalfinance, all'indirizzo www.generalfinance.it,nella sezione "Governance".

1 DEFINIZIONI

1.1 In aggiunta alle definizioni contenute in altri articoli, i termini e le espressioni con lettera iniziale maiuscola utilizzati nella presente Politica hanno il significato a essi qui di seguito attribuito:

CEO: indica il Chief Executive Officer, ossia il principale responsabile della gestione della Società, come tempo per tempo nominato dal Consiglio di Amministrazione. CFO: indica il Chief Financial Officer come tempo per tempo individuato nell'organigramma della Società.

Codice di Corporate Governance: indica il Codice di Corporate Governance delle società quotate nella versione pro tempore vigente.

Comitato Controllo e Rischi e Sostenibilità: indica il comitato endo-consiliarecostituito dal Consiglio di Amministrazione.

Informazione Privilegiata: indica una "informazione privilegiata" come definita dall'articolo 7 del Regolamento (UE) n. 596/2014 del Parlamento europeo e del

Consiglio del 16 aprile 2014, relativo agli abusi di mercato.

Informazione Rilevante: indica un'informazione che la Società ritiene abbia una sufficiente probabilità di divenire, in un secondo momento, un'Informazione Privilegiata.

Informazione Riservata: indica un'informazione che, per sua natura o per via di obblighi contrattuali, è da considerarsi confidenziale, ivi comprese informazioni la cui diffusione potrebbe, secondo il ragionevole giudizio della Società, ledere l'interesse sociale.

Investor Relator: indica il soggetto incaricato a svolgere le specifiche attività attinenti

4

alla gestione dei rapporti con gli investitori.

Legge: indica qualsiasi disposizione normativa o regolamentare, nazionale, comunitaria o internazionale, consolidato orientamento della giurisprudenza, comunicazione, raccomandazione o altro pronunciamento della Commissione Nazionale per le Società e la Borsa (CONSOB) o della European Securities and Markets Authority (ESMA), che trovi applicazione, tempo per tempo, in relazione alle materie e alle attività oggetto della Politica.

Soggetti Interessati: indica gli azionisti della Società, i titolari o portatori di altri strumenti finanziari da questa emessi, gli investitori istituzionali attuali e potenziali, i gestori di attivi, gli operatori del mercato finanziario, gli analisti finanziari, i proxy advisor e le agenzie di rating.

TUF: il Decreto Legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58, Testo unico delle disposizioni in materia di intermediazione finanziaria.

2 FINALITÀ E AMBITO DI APPLICAZIONE DELLA POLITICA

  1. La Società intende assicurare un dialogo costante e aperto con i Soggetti Interessati al fine di accrescere negli stessi il livello di comprensione circa le attività svolte dalla Società, il suo andamento economico-finanziario e le sue strategie, nonché mantenere un adeguato canale informativo con tali soggetti, ispirato a principi di correttezza e trasparenza, nel rispetto della Legge.
  2. Alla luce di quanto precede, è stata approvata la presente Politica che disciplina le modalità di svolgimento del dialogo tra i Soggetti Interessati e la Società su materie e tematiche di competenza del Consiglio di Amministrazione. Le tematiche che possono essere affrontate nell'ambito del dialogo possono riguardare, tra l'altro:
    1. risultati economico-finanziari e le strategie aziendali della Società;
    2. operazioni straordinarie di particolare rilievo strategico per la Società;
    3. corporate governance e, in particolare, la nomina e la composizione degli organi sociali (anche in termini di dimensione, professionalità, indipendenza e diversity), dimensione e funzioni dei comitati endoconsiliari;
    4. sostenibilità e tematiche etiche, sociali e ambientali;
    5. politiche di remunerazione dei componenti del Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale nonché dei dirigenti con responsabilità strategiche;
    6. sistema di controllo interno e gestione dei rischi; e
    7. operazioni con parti correlate.

5

Questo è un estratto del contenuto originale. Per continuare a leggere, accedi al documento originale.

Disclaimer

GeneralFinance S.p.A. ha pubblicato questo contenuto il 05 agosto 2022 ed è responsabile delle informazioni in esso contenute. Distribuito da Public, senza apportare modifiche o alterazioni, il 05 agosto 2022 16:48:08 UTC.

MoneyController ti propone anche

Condividi