My News: EEMS Italia S.p.A.

[ Torna a my news ]
15 aprile 2019: il consiglio di amministrazione ha approvato il progetto di bilancio civilistico, il bilancio consolidato al 31 dicembre 2018 e le linee guida sul piano industriale 2019-2023
Condividi

15 aprile 2019: il consiglio di amministrazione ha approvato il progetto di bilancio civilistico, il bilancio consolidato al 31 dicembre 2018 e le linee guida sul piano industriale 2019-2023

COMUNICATO STAMPA

GRUPPO EEMS: Il Consiglio di Amministrazione ha approvato il progetto di bilancio civilistico ed il bilancio consolidato al 31 dicembre 2018 e le Linee Guida sul piano industriale 2019-2023

Principali risultati consolidati nell'anno 2018:

Ricavi e proventi operativi a 1,0 milioni di Euro (0,5 milioni di Euro nel 2017);

EBITDA negativo per 0,1 milioni di Euro (negativo per 1.0 milioni di Euro nel 2017);

EBIT negativo per 0,1 milioni di Euro (negativo per 1,0 milioni di Euro nel 2017);

Perdita netta di 0,1 milioni di Euro (Perdita netta di 1,0 milioni di Euro nel 2017);

Indebitamento finanziario Netto (Posizione Finanziaria Netta) negativo per 0,9 milioni al 31 dicembre 2018 (negativo per 1,3 milioni di Euro al 31 dicembre 2017).

Il Consiglio di Amministrazione di EEMS Italia S.p.A. (di seguito anche "EEMS Italia" o "la Società") ha approvato in data odierna il progetto di bilancio civilistico ed il bilancio consolidato al 31 dicembre 2018.

Il Consiglio inoltre:

ha preso atto del supporto patrimoniale e finanziario assicurato almeno per i prossimi 12 mesi dal socio di controllo Gala Holding S.r.l.;

ha approvato le Linee Guida sul piano industriale 2019-2023, in modo da avviare l'attività autonoma di commercio nel libero mercato di energia elettrica, del gas e di qualsiasi altro vettore energetico.

Commento ai principali risultati consolidati

I ricavi e gli altri proventi operativi del Gruppo, pari a Euro 1.004 migliaia, sono ascrivibili, per Euro 271 migliaia, a sopravvenienze attive connesse a stime per accantonamenti rilevatisi esuberanti, per Euro 285 migliaia al parziale rilascio del fondo rischi per sanzioni accantonato per il contenzioso della controllata EEMS Suzhou verso l'amministrazione doganale cinese, per Euro 58 migliaia al rilascio del fondo rischi relativi ad un contenzioso fiscale della capogruppo, per Euro 39 migliaia alla vendita e la rottamazione di alcuni cespiti in disuso e per Euro 351 migliaia, a differenze cambi.

I costi dell'esercizio pari a circa Euro 1.063 migliaia derivano essenzialmente dallo svolgimento di servizi contabili, amministrativi, fiscali e legali nel corso del periodo di riferimento.

Il risultato operativo del periodo è negativo per Euro 59 migliaia, mentre il risultato netto è negativo per Euro 129 migliaia.

Fatti di rilievo dell'esercizio 2018

Sostegno patrimoniale e finanziario di Gala Holding S.r.l.: rinuncia parziale al credito finanziario, integrazione e proroga del finanziamento soci.

Come noto, nel contesto del supporto al mantenimento della continuità aziendale della controllata EEMS Italia, Gala Holding S.r.l. (controllante diretta di EEMS Italia che esercita l'attività di direzione e coordinamento), in data 26 marzo 2018, contestualmente alla proroga del finanziamento infruttifero di Euro 1.181 migliaia al 30 aprile 2019, si era impegnata irrevocabilmente, ove necessario, e quindi nel caso in cui EEMS Italia S.p.A. incorresse, nei successivi 12 mesi dalla data di approvazione del bilancio al 31 dicembre 2017, in perdite tali da ridurre il capitale sociale al di sotto del limite indicato dal legislatore, a rinunciare ad una parte del credito derivante dal citato finanziamento al fine di coprire le perdite nella misura sufficiente a riportare il capitale

1

sociale nei limiti minimi fino ad un importo massimo di Euro 500 migliaia. Gala Holding in data 10 agosto 2018 ha rinunciato al rimborso di parte del proprio credito finanziario in misura pari ad Euro 500 migliaia. La capogruppo Gala Holding S.r.l. ha inoltre prorogato la scadenza del residuo finanziamento soci infruttifero con la controllata EEMS Italia (ridottosi, per effetto dell'operazione sopra citata, ad Euro 681 migliaia) di ulteriori 6 mesi, e quindi fino al 30 settembre 2019, e si è inoltre impegnata irrevocabilmente ad una ulteriore rinuncia fino ad Euro 600 migliaia del credito residuo ove EEMS Italia S.p.A. fosse incorsa in ulteriori perdite tali da ridurre il capitale sociale al di sotto del limite indicato dal legislatore.

In data 29 gennaio 2019, Gala Holding S.r.l., facendo seguito ai suddetti impegni, assunti in data 18 settembre 2018, ha rinunciato ad un'ulteriore quota del proprio credito finanziario per un ammontare pari a Euro 600 migliaia.

EEMS Italia in data 9 aprile 2019 ha estinto il precedente residuo finanziamento pari ad Euro 81 migliaia circa e Gala Holding S.r.l., al fine di garantire la continuità aziendale e l'integrità finanziaria di EEMS Italia per almeno i 12 mesi successivi alla data di approvazione del bilancio al 31 dicembre 2018, in data 11 aprile 2019 ha erogato alla controllata EEMS Italia un nuovo finanziamento infruttifero di complessivi Euro 380 migliaia con scadenza al 30 giugno 2020.

Proroga del finanziamento da parte della controllata EEMS Asia ad EEMS Italia

Come verrà evidenziato nei successivi paragrafi gli Amministratori stanno continuando ad implementare tutte le attività propedeutiche alla liquidazione delle società asiatiche. Le società asiatiche controllate da EEMS Asia avevano evidenziato un'eccedenza di liquidità rispetto a quella necessaria per completare il proprio prospettato processo di liquidazione. Pertanto, EEMS Asia ha provveduto, in data 1° settembre 2017, ad utilizzare tale eccedenza di cassa per integrare il contratto di finanziamento in essere verso EEMS Italia. Tale finanziamento, pari al 31 dicembre 2017 ad Euro 500 migliaia, è stato dunque integrato in data 23 marzo 2018 per ulteriori Euro 300 migliaia fino ad un importo complessivo di Euro 800 migliaia con scadenza prorogata al 30 settembre 2019 (come reso noto in data 21 settembre 2018). Si precisa che in data 11 marzo 2019 la scadenza dello stesso è stata ulteriormente prorogata fino al 30 giugno 2020.

Situazione patrimoniale della Capogruppo EEMS Italia

Al 31 dicembre 2018 il bilancio separato di EEMS Italia S.p.A. riporta un patrimonio netto positivo di circa Euro 494 migliaia a seguito di una perdita nell'esercizio 2018 di Euro 557 migliaia. Si rileva, che, come già evidenziato nei precedenti paragrafi, in coerenza con gli impegni presi, Gala Holding (i) in data 10 agosto 2018 ha rinunciato al rimborso di parte del proprio credito finanziario per Euro 500 migliaia (consentendo alla Società di superare la fattispecie dell'art. 2446 c.c. che si era venuta successivamente a realizzare in data 30 giugno 2018 in cui il patrimonio netto della Società risultava pari ad Euro 187 migliaia) e (ii) in data 29 gennaio 2019 ha effettuato una ulteriore rinuncia al proprio credito finanziario per Euro 600 migliaia.

Si evidenzia peraltro che il liquidity plan, predisposto dalla Società e approvato dal Consiglio d'Amministrazione in sede di approvazione della Relazione Finanziaria Annuale al 31 dicembre 2018, indica come presupposto necessario per la continuità aziendale il supporto finanziario assicurato dalla controllante Gala Holding per almeno i 12 mesi successivi alla data di approvazione del bilancio. A tal proposito, come specificato nei precedenti paragrafi, EEMS Italia in data 9 aprile 2019 ha estinto il precedente finanziamento per Euro 81 migliaia, ed, in data 11 aprile 2019 Gala Holding S.r.l., al fine di garantire la continuità aziendale e l'integrità finanziaria di EEMS Italia, ha erogato alla Società un nuovo finanziamento infruttifero di complessivi Euro 380 migliaia con scadenza al 30 giugno 2020.

Si precisa al riguardo che termini e condizioni del finanziamento, comunque infruttifero, sono stati esaminati dal Comitato per la valutazione delle operazioni con parti correlate che ha rilasciato il proprio parere favorevole al Consiglio di Amministrazione. Il relativo Documento Informativo sarà pubblicato nei termini e con le modalità previsti dalla normativa vigente.

2

Liquidazione delle Società asiatiche

La Società da alcuni esercizi sta operando le attività propedeutiche alla liquidazione delle società asiatiche (EEMS Asia, EEMS China, EEMS Suzhou) con l'obiettivo di massimizzare il flusso di cassa riveniente alla controllante EEMS Italia.

La società EEMS Singapore è stata definitivamente liquidata e cancellata dal registro delle imprese in data 30 novembre 2018.

Per quanto riguarda EEMS Asia, si è ritenuto più efficiente realizzare una procedura di fusione semplificata con la propria controllata diretta EEMS China, permessa dalle leggi vigenti nel paese di riferimento, denominata "amalgamation". L'operazione si è conclusa in data 15 marzo 2019.

Per quanto riguarda EEMS Suzhou la procedura di liquidazione è subordinata alla chiusura di un contenzioso in essere con le autorità doganali cinesi. Giova ricordare che al favorevole esito del contenzioso è legato anche l'incasso del credito verso la società di diritto cinese Taiji Semiconductor Suzhou Co. Ltd. (in breve, "Taiji") pari a circa 1,3 milioni di US$ (circa Euro 1,1 milioni). In attesa dell'esito del contenzioso in corso e dell'eventuale incasso del credito verso la Taiji, poiché la controllata non dispone dei fondi liquidi necessari per far fronte al pagamento degli oneri sia di gestione amministrativa e contabile oltre che dei costi dei professionisti incaricati dell'assistenza nella risoluzione del contenzioso doganale, la controllante diretta EEMS China sta provvedendo al finanziamento della controllata EEMS Suzhou, in esecuzione del relativo contratto di finanziamento firmato dalle due entità il 1° marzo 2017.

Per non compromettere la collaborazione con le competenti Autorità, modificando la struttura di controllo di EEMS Suzhou, la controllante diretta EEMS China potrà iniziare il proprio processo di liquidazione solo dopo che sarà positivamente risolto il contenzioso di EEMS Suzhou con le Autorità Doganali.

Riconoscimento di debito nei confronti di una parte correlata

Nei passati esercizi, EEMS Italia aveva prodotto energia elettrica tramite i propri impianti fotovoltaici presenti nel fabbricato di Cittaducale a Rieti. Tali fabbricati sono stati oggetto di successiva cessione, nell'ambito della procedura concordataria che aveva coinvolto la Società nei precedenti esercizi, alla parte correlata Gala Power S.r.l. in data 31 agosto 2015. Sull'energia elettrica prodotta, il Gestore di Servizi Energetici (di seguito anche solo "GSE") aveva erogato, salvo conguaglio, degli incentivi parametrati alla quantità di energia erogata. La quantificazione degli incentivi dovuti avviene normalmente su base di stime che periodicamente devono essere verificate con le misurazioni reali e che poi determinano il conguaglio sugli importi erogati. Dai conteggi aggiornati dal GSE con il supporto della società ENEL Distribuzione, nel corso del primo semestre 2017, sulle misurazioni degli esercizi relativi al periodo 2012 - 2014, è emerso che gli incentivi erogati ad EEMS Italia sono stati in eccesso rispetto al dovuto.

Pertanto il GSE ha sospeso l'erogazione degli incentivi all'attuale proprietario degli impianti (Gala Power) fino a concorrenza dell'importo dovuto, pari a Euro 202 migliaia.

A seguito dell'analisi effettuata dagli Amministratori di concerto con i propri legali, la passività potenziale nel corso del 2017, era stata pertanto accantonata per l'intero ammontare (Euro 202 migliaia) nell'attesa che venissero effettuate ulteriori verifiche.

All'esito degli accertamenti condotti da EEMS Italia, anche tramite un esperto indipendente, l'incasso da parte di EEMS Italia delle somme in eccesso versate dal GSE, avrebbe legittimato Gala Power ad agire fondatamente nei confronti di EEMS Italia quantomeno ai sensi dell'art. 2041 del codice civile con l'azione di arricchimento senza giusta causa. Gala Power S.r.l. ha concesso alla Società l'opportunità di prorogare il rimborso del credito almeno fino al 30 giugno 2020, a condizioni in linea con quelle previste dal mercato (tasso pari ad Euribor 6m+2% e scadenza determinata dalla Società in una data successiva al 30 giugno 2020).

In data 22 marzo 2019 il Consiglio di Amministrazione della Società, dopo aver esaminato il parere favorevole del Comitato, sentito anche il Collegio Sindacale, ha valutato la sussistenza dell'interesse della Società a perfezionare l'Operazione, ne ha apprezzato la convenienza sotto il profilo economico e delle condizioni

3

contrattuali, ed ha deliberato di (i) procedere al riconoscimento di debito nei confronti della Parte Correlata,

(ii)accettare i termini e le condizioni per il rimborso negoziati tra le Parti e (iii) corrispondere a Gala Power gli interessi maturati e maturandi dal 1° settembre 2018 fino alla data del rimborso. Per ogni ulteriore informazione si rinvia al relativo Documento Informativo, disponibile sul sito internet della Società e sul meccanismo di stoccaggio autorizzato 1Info.

Eventi successivi alla data del bilancio

Successivamente alla data del 31 dicembre 2018 si sono verificati i seguenti fatti di rilievo:

in data 29 gennaio 2019 Gala Holding S.r.l. ha provveduto ad effettuare una rinuncia parziale al proprio credito finanziario, pari a tale data ad Euro 681 migliaia, per un importo di Euro 600 migliaia;

in data 11 marzo 2019 EEMS Asia ha prorogato con EEMS Italia il finanziamento per un importo complessivo di Euro 800.000 con scadenza originaria al 30 settembre 2019 fino al 30 giugno 2020;

in data 15 marzo 2019 EEMS China ed EEMS Asia hanno completato il processo di fusione semplificata (amalgamation);

in data 22 marzo 2019 EEMS Italia ha provveduto a deliberare il riconoscimento di un debito derivante da maggiori incentivi erogati dal GSE nei precedenti esercizi, già accantonato dalla Società in uno specifico fondo rischi, e che il GSE stesso ha provveduto a recuperare nei confronti dall'attuale proprietario degli impianti Gala Power S.r.l. Tale debito è stato commutato dalle parti in un debito finanziario con scadenza al 30 giugno 2020 ad un tasso di interesse pari all'Euribor 6 m. + 2%;

in data 9 aprile 2019 EEMS Italia ha estinto il precedente finanziamento per Euro 81 migliaia;

in data 11 aprile 2019 Gala Holding S.r.l., al fine di garantire la continuità aziendale e l'integrità finanziaria di EEMS Italia per almeno i 12 mesi successivi alla data di approvazione del bilancio al 31 dicembre 2018, ha erogato alla Società un nuovo finanziamento infruttifero di complessivi Euro 380 migliaia con scadenza al 30 giugno 2020;

in data 15 aprile 2019 il Consiglio ha approvato le Linee Guida sul piano industriale 2019-2023 relative all'attività autonoma di commercio nel libero mercato di energia elettrica, del gas e di qualsiasi altro vettore energetico.

Informativa sulla valutazione in ordine al presupposto della continuità aziendale

Gala Holding S.r.l., azionista di riferimento di EEMS Italia, che aveva acquisito la Società in data 4 agosto 2015 allo scopo di valorizzarla attraverso l'integrazione funzionale e strategica con il Gruppo Gala, a causa delle note vicende della propria controllata Gala S.p.A., aveva dovuto rivedere le proprie linee di business, nelle quali EEMS Italia ricopriva un valore strategico. Dopo aver profuso sforzi e risorse nel risanamento della Società che è pertanto uscita dalla procedura concorsuale nella quale si trovava al momento dell'acquisto, come già riportato nella precedente relazione finanziaria al 31 dicembre 2017, aveva conferito l'incarico di vendita delle azioni di EEMS Italia S.p.A. all'advisor finanziario "7 Capital Partners S.p.A." che aveva individuato dei potenziali investitori interessati. Alla data odierna il socio di riferimento Gala Holding S.r.l., anche per motivi oggettivi non imputabili allo stesso, ha interrotto il processo di vendita della propria partecipazione in EEMS Italia S.p.A. e ha deciso di riprendere il percorso originario consistente nell'attività autonoma di commercio nel libero mercato di energia elettrica, del gas e di qualsiasi altro vettore energetico di EEMS Italia S.p.A..

A tal fine il Consiglio in data odierna ha approvato apposite Linee Guida sul piano industriale 2019-2023.

4

Si rammenta che la controllante Gala Holding S.r.l. ha sempre assicurato alla Società il proprio supporto finanziario e patrimoniale attraverso un finanziamento soci infruttifero di interessi, pari ad originari Euro 1.181 migliaia a cui, come detto nei paragrafi precedenti, la stessa ha parzialmente rinunciato in data 10 agosto 2018 per un importo di Euro 500 migliaia e successivamente in data 29 gennaio 2019 per un importo di Euro 600 migliaia.

Segnaliamo inoltre che in data 9 aprile 2019, EEMS Italia ha rimborsato la quota residua del finanziamento soci per Euro 81 migliaia.

Si evidenzia, peraltro, che il liquidity plan, predisposto dalla Società e approvato dal Consiglio d'Amministrazione in sede di approvazione della Relazione Finanziaria Annuale al 31 dicembre 2018, indica come presupposto necessario per la continuità aziendale il supporto finanziario assicurato dalla controllante Gala Holding per almeno i 12 mesi successivi alla data di approvazione del bilancio. A tal proposito, come sopra specificato, in data 11 aprile 2019 Gala Holding S.r.l., al fine di garantire la continuità aziendale e l'integrità finanziaria di EEMS Italia, ha erogato alla Società un nuovo finanziamento infruttifero di complessivi Euro 380 migliaia con scadenza al 30 giugno 2020.

Quanto sopra specificato, in relazione ai dubbi sulla concretizzazione delle suddette ipotesi connesse alle linee di sviluppo che dovrebbe perseguire la Società, unitamente alla presenza di difficoltà nella realizzabilità, nel breve termine, dell'attivo patrimoniale nonché alla presenza di disponibilità liquide non ancora svincolabili (a seguito del decreto di chiusura del concordato EEMS Italia avvenuto in data 21 febbraio 2017), pongono incertezze sull'integrità finanziaria della Società e sulla propria continuità aziendale, dipendendo quest'ultima in modo strutturale dal supporto finanziario e patrimoniale della controllante.

In tale contesto gli Amministratori, pur in assenza di ricavi operativi e di altre significative leve reddituali o finanziarie dovute alla non operatività del Gruppo EEMS - tenuto conto anche della volontà del socio di riferimento di dare corso all'avvio dell'attività autonoma di commercio nel libero mercato di energia elettrica, del gas e di qualsiasi altro vettore energetico e alla luce del supporto finanziario assicurato dalla controllante Gala Holding, giudicano sussistente, alla data odierna, il presupposto della continuità aziendale e su tale base hanno predisposto la relazione finanziaria annuale dell'esercizio 2018.

Gli Amministratori, tuttavia, si riservano di monitorare attentamente l'evolversi della situazione, nonché di valutare ogni iniziativa o strategia volta alla miglior tutela del patrimonio aziendale EEMS Italia, tenuto conto che il protrarsi dell'attuale situazione di assenza di operatività potrebbe comportare l'avvio della procedura di liquidazione della Società ai sensi dell'art. 2484 Codice Civile.

Il Consiglio terrà di ciò debitamente e tempestivamente informati tutti gli azionisti e il mercato.

Si precisa, infine, che l'adozione di criteri di liquidazione in luogo di quelli di funzionamento adottati non avrebbe comportato sostanziali differenze di valutazione in merito alla realizzabilità degli attivi patrimoniali iscritti in bilancio, o comunque variazioni significative rispetto a quanto rappresentato in bilancio.

Tale valutazione di merito circa la continuità aziendale è naturalmente frutto di un giudizio soggettivo che ha tenuto conto del grado di probabilità di avveramento degli eventi come sopra ipotizzati e delle incertezze descritte.

Tale giudizio, seppur formulato con la dovuta diligenza e ragionevolezza, è quindi suscettibile di non trovare concreta conferma nell'evoluzione dei fatti e/o delle circostanze allo stato non agevolmente prevedibili.

Dichiarazione del Dirigente Preposto

Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari, dott. Diego Corsini, dichiara, ai sensi del comma 2 articolo 154 bis del Testo Unico della Finanza, che l'informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri ed alle scritture contabili.

5

Questo è un estratto del contenuto originale. Per continuare a leggere, accedi al documento originale.

Disclaimer

EEMS Italia S.p.A. ha pubblicato questo contenuto il 15 aprile 2019. La fonte è unica responsabile delle informazioni in esso contenute. Distribuito da Public, senza apportare modifiche o alterazioni, il 15 aprile 2019 21:46:10 UTC

MoneyController ti propone anche

Condividi