My News: Fiat Chrysler Automobiles NV

[ Torna a my news ]
Fca risultati dell'esercizio e del quarto trimestre 2018
Condividi

Fca risultati dell'esercizio e del quarto trimestre 2018

FCA riporta risultati record nel 2018, inclusa Magneti Marelli: EBIT adjusted a 7,3 miliardi di euro, margine di NAFTA in crescita di 70 pb all'8,6%, Utile netto adjusted in progresso del 34% a 5,0 miliardi di euro e Utile netto in aumento del 3% a 3,6 miliardi di euro. Liquidità netta industriale in miglioramento a 1,9 miliardi di euro.

  • Consegne globali complessive(2) pari a 4.842.000 veicoli, in aumento di 102.000 unità
  • Ricavi netti(1) a 115,4 miliardi di euro, in aumento del 4% (+9% a parità di cambi di conversione) con maggiori volumi, migliori prezzi e mix
  • EBIT adjusted(1),(3) a 7,3 miliardi di euro, in rialzo del 3% (+9% a parità di cambi di conversione), con margine in calo di 10 pb al 6,3%
  • Utile netto adjusted(1),(3) a 5,0 miliardi di euro, in progresso del 34% (+41% a parità di cambi di conversione); utile netto a 3,6 miliardi di euro, in crescita del 3% (+12% a parità di cambi di conversione)
  • Liquidità netta industriale(3) a 1,9 miliardi di euro, in miglioramento rispetto all'indebitamento netto industriale di 2,4 miliardi di euro a fine 2017
  • Nel quarto trimestre 2018, Fitch ha alzato il rating sul debito a lungo termine di FCA a Investment Grade, da 'BB' a 'BBB-'. L'outlook è confermato stabile
  • Definite le controversie con le autorità governative USA ed i consumatori in materia di emissioni dei motori diesel, in linea con l'accantonamento effettuato nel terzo trimestre 2018
  • L'operazione di vendita di Magneti Marelli prosegue in linea con il programma di finalizzarla nel secondo trimestre 2019

I seguenti risultati di Gruppo(1) includono Magneti Marelli per consentirne la comparabilità con i target precedentemente indicati

Risultati di Gruppo - esclusa Magneti Marelli (5)

A seguito dall'annunciata cessione di Magneti Marelli e in base a quanto richiesto dagli IFRS, Magneti Marelli sarà presentata come 'Discontinued Operation' nel bilancio al 31 dicembre 2018 e il relativo risultato netto sarà presentato in una voce del conto economico distintamente esposta dopo l''Utile netto delle Continuing Operation'; i dati comparativi degli esercizi precedenti saranno coerentemente riesposti. Le restanti attività incluse in precedenza nel settore 'Componenti' non sono più oggetto di riporto distinto e sono pertanto state aggregate nella voce 'Altre attività'.

L'EBIT adjusted dell'esercizio 2018 esclude rettifiche essenzialmente riferite a:

  1. Costi relativi alle intese raggiunte su controversie civili, ambientali e relative alla tutela dei consumatori in relazione alle problematiche delle emissioni dei motori diesel negli Stati Uniti

  2. Svalutazioni di attività fisse per 297 milioni di euro e impegni nei confronti di fornitori per 56 milioni di euro, principalmente in EMEA, conseguenti a variazioni del piano prodotti correlate al Business Plan 2018 - 2022

  3. Svalutazione del magazzino in relazione all'accelerazione delle nuove norme sulle emissioni in Cina e al trend delle vendite più lento rispetto alle attese

  4. Accantonamento in relazione a costi per campagne di richiamo relative ai dispositivi di gonfiaggio degli airbag Takata, al netto di recuperi

  5. Pagamento di un bonus speciale di 2.000 dollari a circa 60.000 dipendenti in NAFTA a seguito del U.S. Tax Cuts and Jobs Act

  6. Oneri di ristrutturazione principalmente costituiti da 123 milioni di euro in EMEA, parzialmente compensati dalla rettifica di 28 milioni di euro di costi precedentemente iscritti in LATAM

  7. Oneri derivanti dalla liquidazione di parte di un piano di previdenza complementare e di annualità in NAFTA

  8. Costi conseguenti all'inondazione e incendio avvenuti al porto di Savona

  9. Recupero di importi spesati nel 2016 in relazione ai costi di richiamo contestati a un fornitore

  10. Rettifica di costi accantonati nel 2015 in relazione al riallineamento della capacità produttiva in NAFTA

  11. Iscrizione di crediti riferiti a imposte indirette in Brasile

Le note di rimando di cui alla presente pagina sono riportate alla pagina 9.

Le note di rimando di cui alla presente pagina sono riportate alla pagina 9.

NOTE

(1) Vedasi pagina 2 per i risultati esclusa Magneti Marelli, in linea con la presentazione come 'Discontinued Operation' nel Bilancio al 31 dicembre 2018;
(2) Le consegne complessive includono anche tutte le consegne effettuate dalle joint venture non consolidate del Gruppo, mentre le consegne consolidate includono solamente le consegne effettuate dalle società consolidate dal Gruppo;
(3) Vedasi pagina 6 per la riconciliazione tra Utile netto e EBIT adjusted, pagina 7 per la riconciliazione tra Utile netto e Utile netto adjusted e tra EPS diluito e EPS diluito adjusted, e pagina 8 per la riconciliazione tra Debito e Liquidità/(Indebitamento) netta industriale e tra Cash flow delle attività operative e Free cash flow industriale;
(4) Per l'EBIT adjusted e l'EPS diluito adjusted (misure 'Non-Gaap') non vengono indicati target per la voce del bilancio IFRS più direttamente comparabile in quanto i proventi e gli oneri esclusi da tali voci sulla base dei criteri utilizzati dal Gruppo sono, per definizione, non prevedibili e incerti;
(5) In base a quanto richiesto dall'IFRS 5 - Attività non correnti possedute per la vendita e attività operative cessate, gli ammortamenti relativi alle attività di Magneti Marelli sono cessati al 30 settembre 2018. L'impatto di tale cessazione per il 4° trimestre 2018 è stato pari a 96 milioni di euro, al netto di un effetto fiscale pari a 20 milioni di euro;
(6) La quota di mercato stimata è determinata sulla base di stime del management sui dati delle vendite del settore, per i quali sono presi a riferimento anche dati forniti da parti terze tra cui IHS Markit e Ward's Automotive;
(7) La quota di mercato stimata è determinata sulla base di stime del management sui dati delle vendite del settore, per i quali sono presi a riferimento anche dati forniti da parti terze tra cui IHS Markit, l'Organizzazione Nazionale dei Distributori di Autoveicoli e l'Associazione dei Produttori di Autoveicoli;
(8) Il dato non è significativo;
(9) A causa dell'indisponibilità di dati di mercato per l'Italia, i dati qui riportati sono un'estrapolazione e potrebbero quindi esserci discrepanze rispetto ai dati effettivi;
(10) L'EBIT adjusted delle Continuing Operation esclude le seguenti rettifiche apportate all'Utile netto delle Continuing Operation: plusvalenze/(minusvalenze) da cessione partecipazioni, oneri di ristrutturazione, svalutazioni di attività e proventi/(oneri) atipici considerati eventi rari o isolati di natura non ricorrente. L'EBIT adjusted esclude inoltre gli Oneri finanziari netti e le Imposte sul reddito. L'EBIT adjusted include sia l'EBIT adjusted delle Continuing Operation sia quello delle Discontinued Operation;
(11) L'utile netto adjusted delle Continuing Operation è calcolato escludendo dall'Utile netto delle Continuing Operation le stesse voci escluse dall'EBIT adjusted delle Continuing Operation e i relativi effetti fiscali nonché i proventi/(oneri) finanziari e proventi/(oneri) per imposte considerati rari o isolati e di natura non ricorrente. L'utile netto adjusted include sia l'utile netto adjusted delle Continuing Operation sia quello delle Discontinued Operation;
(12) L'EPS diluito adjusted delle Continuing Operation è calcolato rettificando l'EPS diluito per tenere conto degli effetti delle voci escluse dall'Utile netto adjusted delle Continuing Operation. L'EPS diluito adjusted include sia l'EPS diluito adjusted delle Continuing Operation sia quello delle Discontinued Operation.
(13) Esclude determinati titoli di debito detenuti in ottemperanza a normative locali (72 milioni di euro al 31 dicembre 2018, 69 milioni di euro al 30 settembre 2018 e 59 milioni di euro al 31 dicembre 2017);
(14) La liquidità/(indebitamento) netta industriale è calcolata come segue: Debito più passività finanziarie per derivati relative alle attività industriali meno (i) disponibilità e mezzi equivalenti, (ii) determinati titoli di debito correnti, (iii) crediti finanziari correnti verso società di servizi finanziari del Gruppo o a controllo congiunto e (iv) attività finanziarie per derivati e depositi collateral. Pertanto, l'indebitamento, le disponibilità e mezzi equivalenti e le altre attività/passività finanziarie relative alle società di servizi finanziari sono escluse dal calcolo della liquidità/(indebitamento) netta industriale. La liquidità/(indebitamento) netta industriale non deve essere considerata un sostituto dei flussi di cassa o di altre metriche previste dagli IFRS. Inoltre, la liquidità/(indebitamento) netta industriale dipende dall'ammontare delle disponibilità e mezzi equivalenti alla data di bilancio, che può essere influenzata dalle tempistiche di incasso dei crediti e di pagamento dei debiti, nonché dalla variazione di altre componenti del capitale di funzionamento, che possono variare da periodo a periodo a causa, tra le altre cose, di iniziative di gestione della cassa o di altri fattori, alcuni dei quali al di fuori del controllo del Gruppo. La liquidità/(indebitamento) netta industriale va quindi considerata unitamente a queste altre misure rappresentate in linea con gli IFRS per una visione più completa della struttura finanziaria e della liquidità del Gruppo;
(15) Il Free cash flow industriale è calcolato sottraendo dai flussi di cassa delle attività operative le seguenti voci: flussi di cassa delle attività operative relativi ai servizi finanziari, al netto delle elisioni, investimenti in attività materiali e immateriali delle attività industriali, ulteriormente rettificato per escludere i versamenti discrezionali effettuati ai piani pensionistici in misura superiore a quanto richiesto dalle normative dei piani stessi, al netto delle imposte. Le tempistiche del free cash flow industriale possono essere influenzate dalle tempistiche di incasso dei crediti e pagamento dei debiti commerciali così come dalle variazioni di altri elementi del circolante, che possono variare tra i periodi per effetto, tra l'altro, dell'attività di gestione della tesoreria e di altri fattori, alcuni dei quali al di fuori del controllo del Gruppo. Il free cash flow industriale include sia quello delle Continuing Operation sia quello delle Discontinued Operation.

DISCLAIMER - DICHIARAZIONI PROSPETTICHE

Il presente documento, e in particolare la sezione intitolata 'Target 2019', contiene dichiarazioni prospettiche. In particolare, dichiarazioni relative alla performance finanziaria futura e le aspettative della Società relativamente al raggiungimento di determinate grandezze obiettivo, tra cui liquidità/(debito) netta e liquidità/(debito) netta industriale, ricavi, free cash flow industriale, consegne di veicoli, investimenti, costi di ricerca e sviluppo, e altri costi in date future o in periodi futuri sono dichiarazioni prospettiche. In alcuni casi, tali dichiarazioni possono essere caratterizzate da termini quali 'può', 'sarà', 'ci si attende', 'potrebbe', 'dovrebbe', 'intende', 'stima', 'prevede', 'crede', 'rimane', 'in linea', 'pianifica', 'target', 'obiettivo', 'scopo', 'previsione', 'proiezione', 'aspettativa', 'prospettiva', 'piano', o termini simili. Le dichiarazioni prospettiche non costituiscono una garanzia o promessa da parte del Gruppo riguardo ai risultati futuri. Piuttosto, sono basate sulla conoscenza attuale a disposizione del Gruppo, sulle aspettative e proiezioni future del Gruppo circa eventi futuri e, per loro stessa natura, sono soggette a rischi inerenti e incertezze. Tali dichiarazioni si riferiscono a eventi, e dipendono da circostanze, che potrebbero effettivamente verificarsi in futuro oppure no. Pertanto, è opportuno non fare indebito affidamento su tali affermazioni. I risultati futuri del Gruppo potrebbero differire significativamente da quelli contenuti nelle dichiarazioni prospettiche a causa di una molteplicità di fattori, tra cui: la capacità del Gruppo di lanciare prodotti con successo e di mantenere determinati volumi di consegne di veicoli; cambiamenti nei mercati finanziari globali, nel contesto economico generale e variazioni della domanda nel settore automobilistico, che è soggetto a ciclicità; variazioni delle condizioni economiche e politiche locali, variazioni delle politiche commerciali e l'imposizione di dazi a livello globale e regionale o dazi mirati all'industria automobilistica, l'adozione di riforme fiscali o altri cambiamenti nelle normative e regolamentazioni fiscali; la capacità del Gruppo di ampliare il livello di penetrazione di alcuni dei propri marchi nei mercati globali; la capacità del Gruppo di offrire prodotti innovativi e attraenti; la capacità del Gruppo di sviluppare, produrre e vendere veicoli con caratteristiche avanzate tra cui potenziate funzionalità di elettrificazione, connettività e guida automa; vari tipi di reclami, azioni legali, indagini governative e altre potenziali fonti di responsabilità a carico del Gruppo, inclusi procedimenti concernenti responsabilità da prodotto, garanzie sui prodotti e questioni, indagini e altre azioni legali in ambito di tutela dell'ambiente; costi operativi di importo significativo correlati alla conformità con le normative di tutela dell'ambiente, della salute e della sicurezza sul lavoro; l'intenso livello di concorrenza nel settore automobilistico, che potrebbe aumentare a causa di consolidamenti; l'eventuale incapacità del Gruppo di finanziare taluni piani pensionistici; la capacità del Gruppo di fornire o organizzare accesso ad adeguate fonti di finanziamento per i concessionari del Gruppo e per la clientela finale e rischi correlati alla costituzione e gestione di società di servizi finanziari, tra cui il capitale necessario a supporto dei servizi finanziari; la capacità del Gruppo di accedere a fonti di finanziamento al fine di realizzare il piano industriale del Gruppo e migliorare le attività, la situazione finanziaria e i risultati operativi del Gruppo; significativi malfunzionamenti, interruzioni o violazioni della sicurezza dei sistemi di information technology del Gruppo o dei sistemi di controllo elettronici contenuti nei veicoli del Gruppo; la capacità del Gruppo di realizzare benefici previsti da joint venture; la capacità del Gruppo di implementare e portare a termine iniziative e operazioni strategiche, tra cui i piani del Gruppo di separare determinati business; interruzioni dovute a instabilità di natura politica, sociale ed economica; rischi correlati ai rapporti con dipendenti, concessionari e fornitori; aumento dei costi, interruzioni delle forniture o carenza di materie prime; sviluppi nelle relazioni sindacali, industriali e nella normativa giuslavoristica; fluttuazioni dei tassi di cambio, variazioni dei tassi d'interesse, rischio di credito e altri rischi di mercato; rischi di natura politica e tensioni sociali; terremoti o altri disastri e altri rischi e incertezze.

Le dichiarazioni prospettiche contenute nel presente documento devono considerarsi valide solo alla data del presente documento e la Società non si assume alcun obbligo di aggiornare o emendare pubblicamente tali dichiarazioni. Ulteriori informazioni riguardanti il Gruppo e le sue attività, inclusi taluni fattori in grado di influenzare significativamente i risultati futuri della Società, sono contenute nei documenti depositati dalla Società presso la Securities and Exchange Commission, l'AFM e la CONSOB.

Il 7 febbraio 2019, alle ore 13.00 GMT (ore 14.00 CET), i risultati dell'esercizio e del quarto trimestre 2018 saranno presentati dal management agli analisti e agli investitori istituzionali in una conference call accessibile in diretta e, successivamente, in forma registrata sul sito del Gruppo (http://www.fcagroup.com/it-it/pages/home.aspx). Precedentemente alla conference call, la relativa documentazione sarà resa disponibile sul medesimo sito.

Londra, 7 febbraio 2019

Disclaimer

Fiat Chrysler Automobiles NV ha pubblicato questo contenuto il 07 febbraio 2019. La fonte è unica responsabile delle informazioni in esso contenute. Distribuito da Public, senza apportare modifiche o alterazioni, il 07 febbraio 2019 14:18:10 UTC

MoneyController ti propone anche

Condividi