Claudio Boni

Consulente finanziario

II° 2020
I° 2020
Allianz Bank Financial Advisors Spa
Firenze, Bologna, Pistoia, Prato
Oltre a €40MLN
Oltre a 10 anni
Laurea
46 anni
403
17 febbraio 2020
II° 2020
I° 2020

Profilo professionale

Laurea in giurisprudenza, specializzato in Wealth management alla Bologna Business School dell'Università di Bologna, sono consulente finanziario per Allianz Bank dal 2002.
Sono membro della Chartered Financial Analyst Society Italia.
Da cinque anni faccio educazione finanziaria nelle scuole superiori di Borgo San Lorenzo. Sono anche consulente assicurativo plurimandatario, sempre dal 2002.
Il mio approccio e ' quindi convintamente trasversale. Cosa vuol dire? Spesso si ha logiche di investimento corrette , ragionate ed efficienti , ma magari la nostra casa non è assicurata per l'incendio o il terremoto, oppure andiamo al parco col cane serenamente...
Eppure un piccolo incidente puo' mettere a rischio tutto il nostro patrimonio finanziario e tutta la pianificazione del rischio si sbriciola in un attimo.
Le polizze liberano risorse economiche , sono coperture indirette del patrimonio finanziario.
Molto più di tanti strumenti finanziari, ed in maniera certa.
Il “se succede qualcosa...” può essere spesso neutralizzato, liberando cosi' gli investimenti da vincoli esterni e permettendo maggiore libertà nell'allocazione. Non è possibile fermarsi al mero risk management di portafoglio, perché è parziale.
Il risk management è totale , personale, familiare. Lavoro per una banca “aperta” , cioè che colloca prodotti di molte altre case di investimento e lo stesso approccio l'ho scelto per il settore assicurativo; anche qui collaboro con molte compagnie.
Il vantaggio per il servizio al cliente è palese,scelgo il meglio in base alle esigenze. Ho competenze private equity , sulle questioni successorie e di passaggio generazionale: affianco le le famiglie, le aziende e gli imprenditori nelle loro scelte , dalle più semplici alle più sofisticate come i trust, affidandomi ad un network di professionisti di riconosciuta professionalità. Ecco come interpreto quindi la mia professione , in maniera davvero olistica.
Leggi di più

Le mie principali competenze

I miei credit

  • Da aprile 2002 a oggi - Consulente finanziario presso Allianzbank F.A.
  • Da febbraio 2002 a oggi - Partner presso Assicurazioni Boni srl
  • Da aprile 2009 a oggi - Partner presso Hermes Consulting srl
  • Da luglio 2014 a maggio 2019 - Assessore , comune di Borgo San Lorenzo
  • 1994 - 2000 - Laurea in Giurisprudenza, "Il diritto e Internet" presso l'Università di Firenze
  • 2019 - 2020 - Corso in Wealth management presso BBS , Bologna Business School - Università di Bologna
  • 2019 membro del CFA Institute
  • 2001 - 2002 - Master, Marketing & media presso Profingest Bologna
  • 2011 - 2012 - Master, Business and executive coaching presso SCOA
  • 2006 - 2007 - Master part time, Distribuzione assicurativa presso Allianz Business School
VEDI I MIEI ATTESTATI
Leggi di più

Le mie ultime attività

Il capitale garantito: spieghiamoci davvero bene.

06.07.2020 / 162 Visualizzazioni

In queste settimane ho avuto alcune esperienze professionali che mi hanno fatto sentire l'esigenza di apporfondire questo tema , che ho già trattato in un post di Febbraio, sempre attuale per l'investitore italiano.

Guarda il mio webinar

ETF alla prova della crisi; sono davvero lo strumento perfetto?

12.06.2020 / 73 Visualizzazioni

  Per esser chiari fin da subito: sono strumenti efficaci  e davvero utili . Hanno aperto mercati di nicchia a tutti gli investitori, sono facilmente liquidabili, costano poco o pochissimo ... Insomma i pregi li conosciamo tutti, e sono innegabili.   Ma stanno mostrando alcuni limiti; ne è prova il crescente numero di studi scientifici che vanno ad analizzarne gli aspetti a 360°. Gli ultimi studi in merito, infatti, evidenziano questioni di non poca portata;  ne evidenzio qualcuno, in ordine sparso.   1- Gli ETF , proprio per la loro complessa struttura di funzionamento  , intrinsecamente piu' rischiosi del mercato che rappresentano; quindi compro un ETF SP 500 e rischio pero' qualcosa di piu'.  Il valore  di vendita non è in realtà , in situazioni difficili, il reale valore di mercato dei vari titoli sottostanti. Se approfondite il complicato meccanismo di costruzione di un portafoglio alla base di un etf , capirete cosa dico, ma è materia da analisti, diciamo cosi'.   2- Con gli ETF  piccoli o con asset particolari  (pensate al collasso degli etf High yeld, salvati dalla Fed!), c'è il rischio di non fare prezzo o lo fanno con spread altissimi...Quindi il prezzo di mercato è talvolta ignoto. Anche su emittenti di primissimo livello e strumenti liquidi. Tutto questo è stato confermato dalla recente crisi covid ma era già stato evidenziato nell'ultimo decennio.   3-Gli ETF  contrbuiscono ad aumentare i movimenti di mercato nei momenti di stress; Pensiamo alla importanza della gestione passiva sui mercati azionari americani come patrimoni in gestione sul SP 500.  Se voglio vendere il mio ETF in un momento di crisi, vendero' , ad esempio, le migliori aziende del mercato che di per se' non sarebbero da vendere; replicare il mercato vuol dire purtroppo anche questo e quindi il contributo al collasso di marzo degli etf è stato pesante. E' stato venduto anche il buono perchè era  dentro  a strumenti che erano in sell off generalizzato .   Esempio: se un fondo pensione deve per policy   ridurre il rischio vendendo ETF azionari, ad esempio, vende miliardi di dollari delle migliori aziende del mercato in un solo colpo.Cosa avvenuta nella crisi covid per ritarare appunto i portafogli sul rischio. E questo ha avuto effetti sistemici. Pensate che perfino la Bank of Japan ha miliardi di dollari in ETF.... Se li vendesse , cosa succederebbe? Si vende tutto il mercato insieme, indiscriminatamente. Non c'è una valutazione sul come-cosa se devo fare liquidità rapidamente, quindi.   E questo lo aveva predetto Michael Burry, il trader di "The big short", uno che azzecco' anche la crisi subprime...E  ci aveva visto lungo  per quella che lui chiama, forese eccessivamente, la "bolla" degli etf. Ne trovate evidenza in molti articoli di settore.   Proprio le crisi infatti mettono in risalto i limiti  di questi strumenti.Sono temi complessi e forse lontani dall'investitore, ma che hanno impatto sui suoi soldi... Ci sarà bisogno di interventi dei regolatori, speriamo, in tempi rapidi. Come bisogna allora approcciarsi agli etf?   In maniera CONSAPEVOLE. Perche' son sembrati per anni la panacea di tutti i mali,  sembrava si potesse vivere di dividendi da etf SP500... Su Youtube , fate una ricerca e vedete cosa viene fuori.Sono una moda.   E quindi i fondi di investimento sono migliori sempre?   No, non tutti, per carità. I 3/4 almeno sono peggio di un etf passivo con grande patrimonio . Sicuramente i fondi passivi, con titoli veri dentro, sono strumenti migliori degli etf che cominicano a trovarsi anche da noi. Ma i migliori fondi attivi sono strumenti che possono dare qualcosa di piu'. La gestione attiva consente al gestore delle risposte ragionate al mercato, e  lo stiamo vedendo proprio in questo periodo. I migliori fondi attivi hanno fatto davvero cose straordinarie da inizio anno. E non sono pochi.   Faccio una provocazione: se pensiamo di poter fare tutto e solo con etf in autonomia, significa che possiamo fare il consulente finanziario. Siamo come quelli che si fanno le diagnosi con Google. C'è bisogno di competenze approfondite che rendano consapevoli dei mercati e dei limiti tecnici degli ETF. E quindi sono strumenti che espongono a rischi impliciti ed espliciti che devono esser "comprati" con attenzione e affiancati con altri prodotti in ogni portafoglio.   Non ci facciamo prendere dalle mode e usiamo questi ottimi strumenti per investire in maniera ragionata.

Leggi il mio post

Leggi tutti i miei post

ETF alla prova della crisi; sono davvero lo strumento perfetto?

12.06.2020 / 221 Ascoltatori

 Vista la loro crescente diffusione in tutto il mondo, analizziamone i pregi e i difetti 

Ascolta il mio podcast

Ascolta tutte le mie interviste

La pubblicazione della pagina profilo è a cura e su iniziativa personale del singolo consulente. MoneyController non si assume alcuna responsabilità in merito ai contenuti pubblicati dal consulente e a quelli accessibili attraverso link a siti web esterni citati dal consulente.

Condividi