M. Giovanna Sammatrice

Consulente finanziario

I° 2020
2019
Sol&fin Sim S.p.a.
Lecco, Como, Monza Brianza, Bergamo, Milano
-
Oltre a 10 anni
-
57 anni
933
06 settembre 2016
I° 2020
2019

Profilo professionale

Sono un Consulente Super Partes, dal 2004 mi occupo di consulenza finanziaria e patrimoniale. È una competenza che ho avuto modo di sviluppare seguendo importanti situazioni prospettatemi da clienti.Esperta di Finanza Sostenibile, dal 1998 studio e approfondisco i processi d’investimento, fondi e sicav, i cui gestori operano scartando investimenti non in linea con i principi ESG. Opero con incarico da parte di SOL&FIN Sim S.p.A che mi garantisce un’autonomia operativa straordinaria che avvantaggia i clienti in termini di diversificazione. Opero con i migliori gestori specializzati nei singoli paesi e settori e in analisi di mercato, con grande attenzione ai costi e all’aspetto fiscale e alla pianificazione successoria e alla protezione del capitale investito.I miei clienti apprezzano molto questo mio modo di operare e con orgoglio mi rappresentano.

Le mie principali competenze

I miei credit

  • Consulente Super Partes dal 2004 - Financial Planning Association - FPA (USA)
  • Iscritta al RUI - Registro Unico degli intermediari assicurativi nella sezione E al n. E000131153 dal 2009
  • Iscritta all’Albo Unico dei Consulenti Finanziari OCF n.13643 dal 2002
Leggi di più

Le mie ultime attività

Il contesto del coronavirus ci rivela gravissime patologie da inquinamento, ecco perchè è urgente convertire gli investimenti tradizionali in sostenibili e investire solo in Finanza Sostenibile

29.04.2020 / 1272 Visualizzazioni

L'inquinamento da polveri sottili intacca pesantemente la nostra salute, la maggior parte di persone ignorano quante e quali patologie sono coinvolte. Il contesto del covid19 sta facendo emergere evidenze scientifiche sepolte ma già documentate da 20 anni.   Vogliamo quindi combattere seriamente l’inquinamento?  Allora dotiamoci prima di tutto di conoscenza, consapevolezza e responsabilità per la nostra salute, per una migliore qualità di vita.   Per comprendere la gravità del problema “inquinamento” che in una circostanza come quella attuale del coronavirus ha messo in ginocchio nel mondo la salute delle persone, le economie mondiali con relativi tracolli di mercato, facciamo un  breve passaggio nelle scoperte scientifiche taciute da troppi anni.   Le polveri sottili inalate sono catturate dai nostri tessuti e organi che poi sviluppano infiammazione, passano e viaggiano nel sangue formando trombi. E’ anche vero che la popolazione nel mondo ha difese immunitarie precarie poichè non viene fatta prevenzione, motivo per cui si sviluppa l’infiammazione che poi diventa malattia.   Il Dott. G. Palma del gruppo HUMANITAS, come altri medici “illuminati” in Europa, scrive a questo proposito di cosa sono morti i “contagiati” ovvero di tromboembolia polmonare, non di covid19, con una terapia adeguata al caso specifico, si sarebbero potuti salvare quasi tutti.   Ringraziamo la ricerca medico-scientifica indipendente, non finanziata dalle lobby, che da mesi ne parla e il dott. Stefano Montanari in veste di scienziato che ha donato poche settimane fa a un ospedale di Bergamo uno strumento esclusivo per fare le prime autopsie in sicurezza con l’intento di accertarne la causa. Purtroppo per i morti cremati non sono più possibili ulteriori verifiche.   Ovviamente al momento queste evidenze scientifiche di ricerche e studi indipendenti sono molto “scomode” e girano solo sulla stampa “libera” e altrettanto indipendente, ancora molto poco sui media ufficiali che tutti conosciamo.   Le polveri sottili sono coinvolte anche nel diabete e nella leucemia.   Si trasmettono dal sangue della madre al feto: il numero elevato di aborti è dato dai tessuti infiammatori che si formano dentro il feto per gli inquinanti, impedendo quindi la crescita dell’embrione.       Se il feto riesce a superare questa fase, il problema passa al neonato che muore in culla: gli inquinanti rilevati sono migliaia di volte superiori a quelli della madre che viene incredibilmente “liberata” perchè li ha trasmessi interamente al figlio, i casi riscontrati negli anni sono davvero numerosi.   Chi fosse interessato ad approfondire l’argomento, sono facilmente reperibili libri, video e articoli dalla voce della ricerca medico-scientifica indipendente (non finanziata) con studi affermati a livello internazionale da ben oltre 20 anni. Oltre ai medici e scienziati già menzionati, anche la D.ssa Gatti, il dott. Raino’ ma ce ne sono tanti altri.   Senza conoscenza e consapevolezza da parte di tutti, la lotta all'inquinamento rischia di rimanere limitata, inefficace, inascoltata se non prende in considerazione la nostra salute in toto, inoltre la medicina ufficiale ha il dovere di essere chiara e trasparente nelle sue ricerche.    Ad oggi, ha lasciato tutti nell'ombra con informazioni taciute e molto poco attendibili: purtroppo farsi finanziare dalle lobby di potere vuol dire anche concentrare l'attenzione di massa solo su farmaci e vaccini prodotti delle case farmaceutiche, il solito conflitto di interesse a danno degli altri.  Purtroppo, anche i vaccini contengono polveri sottili e metalli pesanti.   Non dimentichiamo che le polveri sottili, composte da micro e nano particelle, si formano anche da tutto ciò che brucia.  Pochi sanno che anche solo i freni delle auto sono tra i più alti “produttori” di polveri sottili.   Il contesto del coronavirus sta facendo comprendere a fondo quanto si deve intensificare la lotta all’inquinamento: abbiamo un intero pianeta di persone, neonati, bambini ammalati, morti improvvise e purtroppo non potrà che andare sempre peggio.    Ecco perchè il canale della Finanza Sostenibile diventa sempre più importante soprattutto nell’immediato futuro in cui non ci saranno più risorse per finanziare progetti sostenibili a causa dell’emergenza.   Non facciamo più arrivare soldi dagli investimenti tradizionali: è prioritario convertirli invece in investimenti sostenibili altrimenti continueremo a finanziare le “polveri sottili” attraverso società e attività “insostenibili” che per i loro sporchi interessi, puntano esclusivamente su fonti fossili.   Non possiamo più permetterci di far finta di nulla di fronte a patologie sempre più gravi che ormai riguardano tutti indistintamente, di fronte a persone che se ne vanno per un invisibile ma mortale nemico che ci è scappato totalmente di mano.   Facciamo in modo che non siano più le polveri sottili a decidere sulla nostra salute, sulla nostra vita e su quella dei nostri figli.    

Leggi il mio post

Leggi tutti i miei post

E’ possibile avvalersi della formula “piano ad accumulo” o PAC disponendo di una somma da investire a premio unico?

15.04.2019 / 1242 Ascoltatori

Tutti i vantaggi di una strategia di investimento atta a ridurre gli effetti della volatilità dei mercati

Ascolta il mio podcast

Ascolta tutti i miei podcast

Cari clienti......in tempo di coronavirus

31.03.2020 / 556 Visualizzazioni

Uno degli ultimi post di Leopoldo Gasbarro su twitter è stato illuminante e dopo non poche esitazioni ho deciso di condividere la email che avevo inviato ai miei clienti lo scorso 3 marzo.   https://twitter.com/leopoldogasbarr/status/1240905961545576448?s=20    Decidere di pubblicarla non è stato immediato, è molto più facile per me esprimermi in altri contesti ma nel rapporto con i miei clienti sono sempre molto riservata.    Per una più agevole comprensione del contenuto della mia mail, premetto che la maggior parte dei miei clienti hanno scelto per il loro portafoglio la "protezione" sul capitale investito, quindi soluzioni molto diversificate con uno stop loss dispositivo del 10% per strumenti azionari che trasferisce in fondi liquidità l'intero portafoglio con contestuale partenza di un programma di durata 6 mesi o più che consente ogni settimana di rientrare a piccole dosi in ognuno dei fondi e sicav azionari acquistando le quote a prezzi di saldo, esattamente come fa anche un piano ad accumulo che utilizza vantaggiosamente tutta la volatilità del periodo.   Le durate delle opzioni e dei livelli di stop loss sono diverse a seconda degli strumenti e sono valutate e concordate insieme al cliente prima della sottoscrizione, in pochi hanno preferito solo lo stop loss dispositivo.   "Gentili clienti, in questo particolare contesto di mercato ma anche di vita, ritengo opportuno fornirvi qualche dettaglio in più che non siano informazioni manipolate a proprio interesse dai Media, dal mercato, da reti e banche.   Fondamentalmente mi rivolgo ai pochi che tra voi per mancanza di tempo o scarsa dimestichezza con i mezzi tecnologici oggi a disposizione (alcuni mi riferiscono per pigrizia), non mi seguono sui vari canali a voi già comunicati da anni che vi esorterei invece a utilizzare, Twitter compreso al mio riferimento @mgsammatrice.   Oltre che articoli e post informativi, condivido grafici, materiale e poadcast per una comunicazione sana, educativa, costruttiva e consapevole.   Questo è un modo per tenersi in contatto ogni giorno con il vostro professionista e non solo ai tempi del coronavirus o di altri eventi negativi di mercato, è un modo per non rimanere isolati in balia di notizie false, tendenziose e manipolate che creano solo volutamente paura, terrore e di conseguenza scelte irrazionali nel mercato in generale.   Sul “capitale paura” delle persone, in ogni ambito, si giocano partite molto interessanti a fronte di alti profitti da parte di persone e Società di potere nel mondo che in qualche modo “manipolano” eventi di questa portata.    A fronte di tanti che fuggono dai mercati accollandosi tra l’altro pesanti perdite, ce ne sono appunto parecchi altri che guadagnano a dismisura, a questo serve scatenare il terrore, anche per il coronavirus.   Il mercato lo fanno le persone con le loro scelte irrazionali: sarebbe sufficiente che il famigerato "parco buoi" non seguisse più il solito iter delle persone terrorizzate che fuggono dagli asset investiti, e il gioco non potrebbe più tenere testa.   Non buttiamoci giù dall’aereo quando avvertiamo turbolenze: ricordiamoci che abbiamo una destinazione da rispettare per arrivare sani e salvi, guardiamo gli eventi sempre da un’altra angolazione.   Certo è che, se nei propri investimenti ci sono strumenti mediocri o spazzatura, allora in queste fasi le perdite diventano insostenibili oltre che irrecuperabili ma a questo, ci si doveva pensare prima della sottoscrizione e non certo ai tempi del coronavirus o dei tracolli di mercato.    Come dice W. Buffet “Non serve predire la pioggia ma conta saper costruire l’Arca”.   Ovviamente non è il vostro caso, la quasi totalità di voi ha portafogli a Capitale Protetto (stop loss e/o stop loss+PPI), quelli che io definisco con il "paracadute", per i pochi altri che non hanno optato per questa protezione, comunque le perdite sono sempre estremamente contenute rispetto agli strumenti finanziari tradizionali, anche perché la quota di fondi e sicav sostenibili, conferisce al portafoglio ancora minor volatilità e migliori performance.   Detto questo, al momento risultano scattati solo un paio di stop loss oggi, nonostante l’immane disastro dei mercati e questo dice tutto, gli strumenti migliori si vedono proprio nei momenti peggiori.   Contestualmente è entrato in azione il PPI che sta già lavorando per il rientro graduale nel portafoglio per i prossimi 6 mesi con acquisti delle quote a prezzi di saldo, opzione che lavora per il recupero della perdita.    Come già sapete, questi sono vantaggi importanti in momenti come questo, avere queste opzioni a disposizione del portafoglio rappresenta una condizione privilegiata, non praticabile negli investimenti tradizionali.   Qualora dovessero scattarne degli altri, nessun problema, da parte mia monitorerò sempre che tutto proceda come da disposizioni.   Piuttosto invece, chi avesse eccessi di giacenze di liquidità ferma, vi ricordo che questi sono momenti di grandi opportunità d’investimento, quindi per entrare nel mercato, non certo per uscire.   Possono essere occasioni di aumentare la quota di fondi/sicav sostenibili, valutate anche questo, sempre però nell’ottica di un investimento di medio-lungo termine, non certo per fare trading, qui parleremo sempre di investimenti pianificati.   A completamento di un’informazione consapevole ai tempi del coronavirus, vi allego un grafico che riporta esclusivamente come si sono comportate le borse mondiali in occasione di virus ed epidemie dal 2000 ad oggi: ovviamente ci sono state delle cadute in verticale dei mercati una volta accertata la diffusione, ma poi il trend è sempre stato in salita negli anni, il grafico mette in evidenza molto bene questi contesti.   Anche uscendo dal tema epidemie, le borse mondiali ci dicono nei grafici la stessa cosa da sempre pur con tutte le inversioni, i mercati sono sempre resilienti: questo perchè il progresso, la tecnologia mai si potranno fermare, potranno sempre solo progredire molto velocemente.   Il tema del coronavirus è fortemente agganciato ai comportamenti non sostenibili nel mondo: è stato trasmesso all’uomo da animali selvatici a causa della distruzione degli ecosistemi in particolare quelli forestali, dei cambiamenti climatici, della perdita di foreste, del commercio di specie selvatiche.   Trovate ulteriori approfondimenti al riguardo nei miei canali d’informazione come anche notizie poco diffuse su ENI, IntesaSanPaolo, Unicredit, etc., etc., (i maggiori finanziatori nel mondo di petrolio e carbone), i colossi di Banche e Assicurazioni a livello internazionale che "fingono" di portare il loro grande contributo sostenibile.   Ovviamente la maggior parte dei Media non possono riportare queste notizie con capillarità se non quando è troppo tardi, è purtroppo preferibile proclamare il contrario (effetto greenwashing), di questi aspetti ne sto parlando da anni.   Ecco perché è prioritario il tema della Finanza Responsabile, è fondamentale sottoscrivere solo investimenti sostenibili: purtroppo al momento se ne parla solo per moda e il maggior numero di clienti delle nostre banche e reti, con i loro investimenti tradizionali stanno continuando a finanziare nel mondo tutte le attività "insostenibili" che non hanno a cuore il nostro pianeta, le persone e le specie che ci vivono, tantomeno la nostra salute.   La quasi totalità delle persone ancora non sanno dove vengono investiti i loro risparmi e patrimoni, non ci si può poi lamentare del coronavirus e di tutto quello che ci sta cadendo addosso.   Il nostro modo di vivere e di informarci deve diventare sempre più consapevole e responsabile per poterci difendere meglio.    Vi confermo che la mia attività rimane pienamente operativa in modalità smart working e rimango a disposizione attraverso i canali consentiti al momento. Un cordiale saluto”.                                                    

Leggi il mio post

Leggi tutti i miei post

La pubblicazione della pagina profilo è a cura e su iniziativa personale del singolo consulente. MoneyController non si assume alcuna responsabilità in merito ai contenuti pubblicati dal consulente e a quelli accessibili attraverso link a siti web esterni citati dal consulente.

Condividi