Matteo Giovagnoni

Consulente finanziario

I° 2021
IV° 2020
III° 2020
II° 2020
Finecobank
Perugia, Firenze, Milano, Roma, Torino, Verona
-
Da 5 anni a 10 anni
Laurea specialistica
37 anni
960
30 marzo 2020
I° 2021
IV° 2020
III° 2020
II° 2020

Profilo professionale

Costruire il futuro con metodo
"Investire è semplice, ma non facile" Warren Buffett.Il mercato vive dell'incertezza, la ricerca di un protocollo per averne il massimo controllo è ciò che ha fatto diventare il mio lavoro una vera e propria PASSIONE.Ogni giorno mi appassiono nel costruire, organizzare e seguire Patrimoni di Clienti e Amici che da anni mi rinnovano la fiducia condividendo con me un’idea: “ Qualità e Consapevolezza prima di tutto”.Studi, esperienze e passione per la tecnologia mi hanno permesso di creare un Robusto Protocollo base adatto ad ogni investitore che fonde insieme innovazione e norme finanziarie.Applico i più efficienti protocolli di Risk Allocation "liability driven", utilizzati dai maggiori Fondi Pensione Internazionali, come il famoso Fondo Sovrano di Abu Dhabi o Norway’s Government Pension Fund Global o i più famosi lazy portfolio come l’All Season di Ray Dalio.Utilizzo un metodo di profilatura per il miglior rapporto Rischio/Rendimento atteso per rendere consapevole ciascun singolo Individuo ed Investitore.Scelgo i migliori Strumenti Finanziari al mondo dopo un’attenta analisi personale valutando sempre il rapporto costi/benefici per i clienti.Oggi viviamo nel mondo degli algoritmi e della tecnologia, diventa essenziale unire il lato umano alla efficienza delle “macchine”. Ogni portafoglio è monitorato H24 dal sistema informatico ADVICE, che controlla costantemente:
  • La QUALITA’, degli strumenti usati
  • La COERENZA con il profilo scelto dal cliente
  • L’EFFICIENZA, minimo rischio e massimo rendimento.
La professionalità umana e la perfezione tecnologica per il controllo degli investimenti ed avere la serenità di star facendo sempre le cose bene.C’è soprattutto anche altro nel fare Consulenza Finanziaria, e sta nella gestione emotiva durante il percorso di investimento.La finanza comportamentale ci insegna che nel lungo periodo i migliori risultati si ottengono mantenendo i giusti comportamenti ed evitando di cadere vittima di errori cognitivi come la paura, l’avidità e l’overconfidence.Il mio compito è anche quello di garantire consulenza ai comportamenti finanziari attraverso la razionalità e l’informazione costante. Tutto e sempre senza compromessi.“L’investimento di successo è un insieme di tecniche e di criteri che possono essere appresi, piuttosto che il prodotto di facoltà mentali uniche ed incomunicabili.” Benjamin Graham
Leggi di più

Le mie principali competenze

I miei credit

Le mie ultime attività

La tentazione di rendere gli investimenti più luccicanti

28.04.2021 / 78 / 0

I pilastri della costruzione disciplinata del portafoglio sono stati ripetutamente dimostrati in molti ambienti di mercato, io stesso ne ho scritto molte volte. Questo approccio utilizza la ricerca per identificare come creare valore a lungo termine. La ricerca mostra che la diversificazione, il mantenimento della rotta e l'impostazione di un'asset allocation strategica appropriata (per riflettere il rischio) produce risultati coerenti a lungo termine. Ma mentre questo metodo di ricerca si forma utilizzando i dati su tutti i tipi di periodi di mercato, c'è una tentazione umana di cercare il prossimo titolo caldo, tendenza di investimento o grande idea che porterà a ricchezze ancora maggiori. L'idea di maggiori ricchezze è emotiva, non scientifica e in genere non può produrre un rendimento migliore. Ancora più importante, ti costringe ad assumerti dei rischi che potresti anche non rendertene conto. Quindi quale nuovo ed entusiasmante approccio di investimento attrae gli investitori in questo periodo di tempo? Titoli tecnologici - e l'idea che questo gruppo di investimenti fornirà risultati di investimento dominanti. I titoli tecnologici sono spesso considerati da coloro che rispondono al richiamo emotivo come un'alternativa ad alcune delle classi di attività diversificate nel tuo portafoglio. Prima di acquistare dovresti porti 3 domande : È “nuovo"? Qual è l'impatto sul tuo portafoglio complessivo di detenere questi investimenti invece di un portafoglio ampiamente diversificato? Quali rischi ti stai assumendo? Titoli tecnologici: una nuova idea di investimento? Sentiamo tutti che la tecnologia è nuova e all'avanguardia. Siamo in una pandemia. Le azioni tecnologiche offrono una nuova visione per il futuro. Sono davvero cose luminose e luccicanti. È già successo prima? Sì. La tecnologia non è una nuova storia. E non è una storia senza battute d'arresto. I titoli tecnologici ne hanno sperimentati di significativi. Il loro valore continuerà a mantenere le condizioni di mercato successive? Offrono una diversificazione o un rischio simile per ciò che stanno sostituendo nel tuo portafoglio? Rivediamo un po 'di storia della performance di mercato per i titoli tecnologici, poiché questa non è la prima volta che gli investitori sono stati affascinati da questa idea di investimento. La bolla delle dot-com: la tecnologia negli anni '90 L'era delle dot-com negli investimenti è cresciuta negli anni '90. Nuove aziende stavano iniziando. Le valutazioni venivano aggiustate per compensare i cicli di guadagni più lunghi delle startup tecnologiche e gli investitori erano ansiosi di investire in queste società. I titoli tecnologici hanno registrato buoni risultati negli anni '90 e il loro rendimento cumulativo da gennaio 1995 a febbraio 2000 è stato del 42,59%, come misurato dal NASDAQ Composite.1 A questo punto, le azioni dot-com erano oggetti molto brillanti e gli investitori erano ansiosi di scrivere nuove regole di investimento e assumersi ulteriori rischi di portafoglio per acquistarle. Poi la svolta drammatica, come puoi vedere nel grafico sottostante, che mostra le prestazioni del NASDAQ composito dal 10 marzo 2000 al 4 ottobre 2002. Per quanto brillanti e brillanti sembrassero i titoli tecnologici, questo grafico mostra cosa li attendeva e per i portafogli di coloro che enfatizzavano quegli investimenti a scapito di classi di attività più diversificate. Qual è il rischio nel trasformare un portafoglio in qualcosa di più brillante? Le azioni tecnologiche sono cattive? No certo che no! E fanno parte di un portafoglio diversificato. Ma la sfida dell'attrazione emotiva di investimenti come questo è che di solito sconvolgi il tuo portafoglio equilibrato e diversificato per sovrapesarli. Quando si modifica il rischio complessivo del portafoglio, corri il rischio di farlo in un momento in cui è maggiormente necessaria la protezione della diversificazione. Il vero percorso verso i rendimenti attesi a lungo termine Il valore reale del tuo portafoglio è nel detenere un insieme ampiamente diversificato di azioni e obbligazioni in modo da avere un'esposizione e una protezione bilanciate. Questo controlla il tuo livello di rischio e ti offre il massimo rendimento atteso a lungo termine. Il motivo per cui la diversificazione è così importante è perché ti protegge in mercati volatili e mutevoli e fornisce il massimo valore nel lungo periodo, che dovrebbe essere di gran lunga maggiore del fascino temporaneo dell'investimento più brillante del momento.  

Leggi il mio post

Leggi tutti i miei post

INVESTIRE: come, dove, quando e perché

27.10.2020 / 687 / 0

Un botta e risposta su 5 temi fondamentali per investire consapevolmente.

Guarda il mio webinar

Click-investing, la gamificazione degli investimenti

23.04.2021 / 132 / 0

Tutti lo sappiamo, una certa parte della platea di investitori e dei media ha sempre equiparato ingiustamente il mercato azionario al gioco o ai casinò. Questa mentalità probabilmente deriva da coloro che hanno idee sbagliate sul mercato azionario, trader che hanno subito una grossa perdita dopo aver perseguito un suggerimento azionario caldo o da osservatori casuali che si sentono in questo modo a causa dei tipi di narrazioni che i media presentano sul mercato azionario. In alcuni casi, i media ritraggono i vincitori del mercato azionario come qualcuno che ha appena avuto fortuna su una ruota della roulette. Quante volte avete letto di previsioni azzeccate anche i giornali finanziari famosi? In altri casi, invece, i media intervistano persone che hanno perso soldi nell'ultima moda, cementando l'impressione agli osservatori casuali che il mercato azionario sia truccato contro di loro come un casinò. La sensazione che l'acquisto di azioni sia solo un gioco e il mercato azionario sia un casinò sembra essere stata amplificata ultimamente con tutti i social media e l'attenzione alle notizie sulle enormi oscillazioni dei prezzi delle azioni in GameStop, suggerimenti sulle azioni su TikTok e l'attenzione continua a Bitcoin. Certo, ci sono state alcune persone che si sono arricchite con queste follie o con l'ultima moda, ma è molto più probabile che il piccolo investitore, quello che si diletta nella compravendita di titoli abbia perso denaro e si senta come se il sistema fosse accanito contro di loro, dando spazio alla frustrazione. Il fatto stesso che alcune persone si arricchiscano rapidamente in gran parte grazie alla fortuna (come un casinò) è ciò che attira l'attenzione dei media su queste situazioni in primo luogo. Questo gioca sul sistema più pericoloso per l’investitore: LE EMOZIONI. " Se si stanno arricchendo, dovrei farlo anch'io!" Ecco che avidità e paura di perdere grandi rendimenti veloci prendono il sopravvento. Intenet in questo è stato amplificatore eccezionale. Basta avere nelle mani un semplice telefono per fare con un click qualsiasi operazione, e la dematerializzazione del denaro, soprattutto per i più giovani, ha dato vita al fenomeno della gamificazione degli investimenti   Si corre a comperare dietro un tweet dei noti influencer finanziari, vedendo salite impressionanti e sperando di non essere gli ultimi altrimenti le discese sono altrettanto devastanti. Stiamo quindi ancora parlando di investimenti? O è la versione moderna della ludopia? Perché il mercato azionario NON è come un casinò La realtà è che le probabilità di essere un investitore di successo che guadagna rendimenti positivi nel mercato azionario sono molto alte. Confrontare il mercato azionario con i casinò è come confrontare una mela con un ornitorinco: sono completamente diversi. Puoi essere un grande vincitore nel mercato azionario letteralmente non facendo nulla. Dal 1926, l'indice S&P 500 è stato positivo per circa il 75% degli anni solari; solo il 25% circa di quegli anni ha prodotto una perdita. Più a lungo si rimane investiti nel mercato, maggiore è la probabilità di rendimenti positivi. Mantenere il mercato per un minimo di cinque anni produce una probabilità dell'88% di prestazioni positive e ogni periodo di 20 anni ha fornito una probabilità del 100% di rendimenti positivi Al casinò le probabilità di successo sono sempre contro di te, come si dice: “il banco vince sempre”. Nel mercato vince il tempo, non il tempismo Una lezione fondamentale qui è che è il tempo nel mercato la chiave del successo, non il tempismo del mercato. Se si vogliono i brividi di un casinò, detenere azioni a lungo termine probabilmente non fornirà la stessa scarica di dopamina del gioco d'azzardo. Tuttavia, se si desidera aumentare in modo significativo la probabilità di rendimenti positivi, la storia mostra che più a lungo si rimane nel mercato, maggiore è la probabilità di successo. Questo è vero perché possedendo azioni, possiedi azioni di società reali il cui obiettivo è generare flusso di cassa e ricchezza nel tempo. Questo è l'opposto di un casinò, dove speri principalmente nella fortuna e le probabilità sono peggiori più a lungo giochi. Tieni presente che dal 1928 le azioni statunitensi hanno prodotto un rendimento medio annuo di circa il 10%. Quindi non solo hai probabilità di successo relativamente alte nel tempo, ma anche il tasso di rendimento è stato significativo. Ovviamente, gli investitori devono anche accettare il 25% circa delle flessioni dell'anno solare come un aspetto normale del modo in cui funzionano i mercati azionari, per quanto dolorosi possano essere quei tempi. Ambire al successo nel lungo termine rispetto alle mode a breve Un'altra lezione fondamentale è ignorare l'hype dei media sull'ultima moda o società con un prezzo delle azioni in forte aumento. Ci saranno sempre alcune persone che diventano fortunate e si arricchiscono rapidamente, ma le prove dimostrano che la stragrande maggioranza dei day trader perde denaro. Non a caso aprendo una delle app più famose per restare aggiornati si legge “Il 78,15% dei conti di clienti al dettaglio perde denaro facendo trading”. Investire non è gioco d'azzardo. Non è un gioco in cui speriamo di essere fortunati con un biglietto della lotteria. Si tratta di possedere azioni di società in tutto il mondo il cui obiettivo è generare flusso di cassa e ricchezza nel tempo. Investire è un processo a lungo termine che con disciplina e pazienza avrà risultati positivi nel tempo.

Leggi il mio post

Leggi tutti i miei post

La pubblicazione della pagina profilo è a cura e su iniziativa personale del singolo consulente. MoneyController non si assume alcuna responsabilità in merito ai contenuti pubblicati dal consulente e a quelli accessibili attraverso link a siti web esterni citati dal consulente.

Condividi