Torino, Alessandria, Asti, Biella, Cuneo, Novara, Verbano-Cusio-Ossola, Vercelli, Aosta
-
Finecobank
584 visite
-
-
-

Profilo Professionale

“Stay Hungry Stay Foolish” S.Jobs

Faccio parte del mondo Fineco, la banca diretta multicanale con oltre 1 milione di clienti e una delle maggiori reti di consulenza finanziaria con oltre 20mld nel private banking.

Il punto di forza è l'individuazione di soluzioni personali tagliate su misura per i miei clienti che tengano conto dei loro obiettivi di vita, di risparmio e di benessere futuro.

Con gli strumenti messi a mia disposizione da Fineco sono in grado di monitorare in ogni momento il portafoglio del mio cliente con un occhio ai mercati finanziari intervenendo prontamente in caso di cambiamenti, sia del mercato che negli obiettivi personali.

Le principali peculiarità riguardano la costruzione di un portafoglio efficiente, l'ottimizzazione fiscale del patrimonio, la gestione del passaggio generazionale, e la tutela del futuro con soluzioni complementari alla pensione.

I Miei Credit

  • Da novembre 2016 a oggi - Personal Financial Advisor presso FinecoBank
  • Da maggio 2011 a giugno 2016 - Relazione associati presso API Torino - Associazione Piccole e Medie Imprese di Torino e provincia
  • Da maggio 2010 a aprile 2011 - Confcommercio - Imprese per l’Italia - Relazione Associati - Ascom - Confcommercio
  • Da luglio 2007 a luglio 2009 - Staff Direzionale Consulenti Finanziari presso BancaSai

VEDI I MIEI ATTESTATI

Le Mie Ultime Attività

Il Richiamo irresistibile del breve termine

05.12.2018 / 44 Visualizzazioni

Alla base del mestiere del consulente finanziario vi è la logica di portare il cliente a ragionare su un orizzonte di medio-lungo termine ed è una delle cose più difficili da riuscire concretamente ad ottenere. Potrebbe sembrare una strategia banale e scontata ma, è sorprendente notare, come soltanto pochi investitori effettivamente la adottino. Un po' a causa della frenesia del mondo in cui viviamo, dove le notizie ci arrivano da tutti i media ad ogni ora del giorno e della notte, in tutte le forme possibili e un pò perchè desideriamo sempre ottenere una gratificazione immediata; siamo spinti da una pulsione incontrollabile di voler vedere subito un risultato positivo. La prospettiva di un guadagno immediato spinge a cercare di prevedere l'andamento di un settore o di un titolo, con conseguenze spesso disastrose, oppure ad "innamorarci" di una tendenza del momento (Bitcoin) tutto con lo scopo di trarne profitto. Allo stesso modo, l'urgenza di incassare gli utili spinge a vendere subito degli asset di qualità, ben prima del raggiungimento del loro massimo potenziale. Ci si dovrebbe sempre ricordare che cambiare molto spesso i titoli nel portafoglio, passando da un asset class all'altra non rappresenta, come può aparire, una passione attiva per gli investimenti e uno "stare sempre sul pezzo" per essere pronti a cogliere ogni opportunità, bensì porta spesso a perdite, che per lo più hanno origine da istinti presenti nella nostra mente. Inoltre, per assecondarli, spesso ci sobbarchiamo maggiori costi presi da una visionaria bulimia di attivismo finanziario. Un approccio meno "avido" e più riflessivo porterà dunque, con l'aiuto del tempo, che è sempre un ottimo compagno di viaggio degli investitori, a sopportare più facilmente le oscillazioni di mercato di breve periodo (vedi queste recenti settimane di fine 2018) e si rivelerà nella stra grande maggioranza dei casi più proficuo, meno oneroso e più redditizio.  In conclusione il messaggio che vorrei trasmettere è quello di resistere alle tentazioni, contrariamente a quanto diceva Oscar Wilde che sosteneva che "l'unico modo per liberarsi da una tentazione è cedervi".  

Leggi il mio post

Leggi tutti i miei post

L'importanza di avere grandi orecchie per il consulente

13.11.2018

Questo interessante articolo racconta molto bene e mette in luce uno degli aspetti a mio modo più importanti del mio lavoro e in cosa deve consistere la mia professionalità. Trovo interessanti molto significativi e sorprendenti alcuni dati che vengono citati, in particolare, quello relativo al fatto che l'87% degli italiani risparmia, ma solo il 27% investe i propri risparmi affidandosi a un professionista.

Leggi il mio post

Leggi tutti i miei post

Lo Spread questo sconosciuto...

22.10.2018

Interessante e sintetico schema realizzato dal centro studi di Confindustria che sintetizza, in modo semplice e chiaro che cos’è e quali sono gli effetti del famigerato ‘Spread’

Leggi il mio post

Leggi tutti i miei post

La pubblicazione della pagina profilo è a cura e su iniziativa personale del singolo consulente. MoneyController non si assume alcuna responsabilità in merito ai contenuti pubblicati dal consulente e a quelli accessibili attraverso link a siti web esterni citati dal consulente.

Condividi