Tasso di interesse risk free

[ indietro ]
Il glossario della finanza Glossario degli indicatori del rischio

Quando si parla di Risk Free in riferimento al tasso di interesse ci si riferisce al tasso di interesse di un'attività priva di rischio, appunto “libera da rischio”.

L'assunto teorico alla base di questa definizione è dato dall'osservazione dei mercati: è sempre possibile trovare un titolo che abbia un rendimento certo e noto ex ante, ovvero un titolo che ha un rendimento legato al prodotto marginale del capitale senza la componente additiva basata sul premio al rischio.

In Italia il titolo considerato "risk free" è il BOT, il Buono Ordinario del Tesoro. Non a caso questi titoli sono notoriamente titoli di stato a brevissimo termine, come il "Treasury Bond" per gli Stati Uniti.

Questi titoli sono importanti perché sono un punto di riferimento per "prezzare" il rischio. Ogni altro investimento possibile infatti renderà questo "tasso base" con l'aggiunta del "premio per il rischio", una componente di rendimento commisurata al rischio (ad esempio di insolvenza e volatilità) intrinseco all’investimento.

Per approfondire l’argomento potresti trovare utile leggere alcuni articoli pubblicati nella sezione I concetti della Finanza.

MoneyController ti propone anche

Condividi