14/11/2018 - ASTM - Autostrada Torino-Milano S.p.A.: Approvate le informazioni finanziarie periodiche aggiuntive al 30 settembre 2018, deliberato acconto sui dividendi 2018

[X]
Follow me
Approvate le informazioni finanziarie periodiche aggiuntive al 30 settembre 2018, deliberato acconto sui dividendi 2018

COMUNICATO STAMPA

Il Consiglio di Amministrazione di ASTM S.p.A. si è riunito in data odierna:

APPROVATE LE INFORMAZIONI FINANZIARIE PERIODICHE AGGIUNTIVE AL 30 SETTEMBRE 2018

Settore Concessioni autostradali

  • Italia:

    • o +8,10% 1 ricavi settore autostradale (€867,4 milioni)

    • o +8,03%2 traffico lungo la rete autostradale controllata da Sias ("veicoli pesanti" +13,68%, "veicoli leggeri" +6,27%)

  • Brasile 3:

    • o -0,2% 4 ricavi settore autostradale gestito da Ecorodovias (1.886 milioni di reais)

    • o +1,7% 5 traffico lungo la rete autostradale

Settore Costruzioni

  • Itinera:

    • o Valore della produzione pari a €402 milioni (+50%)

    • o Portafoglio Lavori: €4,5 miliardi - di cui il 62,7% all'estero

    • o Nuovi ordini 2018 pari a circa €1.316 milioni

    • o Pipeline complessiva delle attività del gruppo tra gare in attesa del risultato e gare in fase di presentazione pari a circa €3,2 miliardi

Indebitamento finanziario netto

L'indebitamento finanziario netto rettificato al 30 settembre 2018 è pari a 1.284,9 milioni di euro (in miglioramento di 125,4 milioni di euro rispetto al 30 giugno 2018)

DELIBERATO ACCONTO SUI DIVIDENDI 2018

Deliberato un acconto sui dividendi 2018 pari ad €0,23 per azione (+7,5% rispetto all'acconto sui dividendi relativo all'esercizio 2017) per un controvalore complessivo di circa 21,1 milioni di euro

  • 1 +3,51% su base omogenea, al netto dei Ricavi della gestione autostradale del mese di marzo-settembre 2018 relativa alla tratta Piacenza-Cremona-Brescia, la cui concessione in capo alla controllata Autovia Padana S.p.A. è divenuta efficace dal 1° marzo 2018.

  • 2 -0,10% su base omogenea (+2,20% veicoli pesanti, -0,81% veicoli leggeri), al netto del traffico del periodo marzo-settembre 2018 relativo alla tratta Piacenza-Cremona-Brescia, la cui concessione in capo alla controllata Autovia Padana S.p.A. è divenuta efficace dal 1° marzo 2018.

  • 3 Il gruppo opera sul mercato brasiliano tramite la co-controllata Ecorodovias Intraestrutura e Logistica SA.

  • 4 La riduzione dei ricavi è principalmente ascrivibile agli effetti delle tariffe sugli "assali sospesi" che saranno oggetto di riequilibrio contrattuale e degli scioperi dei camionisti.

  • 5 +1,7% su base omogenea, -1,7% tenuto conto degli effetti delle tariffe sugli "assali sospesi" e degli scioperi dei camionisti che hanno influenzato il periodo dal 21 maggio al 3 giugno 2018.

Tortona, 14 novembre 2018. Il Consiglio di Amministrazione di ASTM, riunitosi in data odierna, ha assunto le seguenti deliberazioni.

INFORMAZIONI FINANZIARIE PERIODICHE AGGIUNTIVE AL 30 SETTEMBRE 2018

Il Consiglio di Amministrazione di ASTM ha esaminato e approvato le informazioni finanziarie periodiche aggiuntive al 30 settembre 2018.

Di seguito l'analisi dei principali dati.

SETTORE CONCESSIONI AUTOSTRADALI - INDICATORI DI PERFORMANCE

Ricavi

Nei primi nove mesi del 2018 i ricavi del "settore autostradale" risultano pari a 867,4 milioni di euro (802,4 milioni di euro nei primi nove mesi del 2017), con una crescita dell'8,10% (+3,51% su base omogenea).

(valori in migliaia di euro)

Ricavi netti da pedaggio

Canoni attivi e altri ricavi accessori

Totale

1.1.18-30.09.18

1.1.17-30.09.17

Variazioni

Variazioni%

843.145

779.103 23.314

64.042 970

8,22% 4,16%

24.284

867.429

802.417

65.012

8,10%

L'incremento dei "ricavi netti da pedaggio" - pari a 64 milioni di euro (+8,22%) - è ascrivibile (i) per 36,3 milioni di euro (+4,66%) ai ricavi del periodo marzo-settembre 2018 della concessionaria Autovia Padana S.p.A., la cui concessione è divenuta efficace dal 1° marzo 2018, (ii) per 3,6 milioni di euro alla variazione del mix volumi e tipologia di traffico/tariffa (+0,46%) e (iii) per 24,1 milioni di euro (+3,10%) al riconoscimento a decorrere dal 1° gennaio 2018 degli adeguamenti tariffari.

L'incremento verificatosi nei "canoni attivi e altri ricavi accessori" - pari a circa 1 milione di euro (+4,16%) - è ascrivibile per 0,6 milioni di euro ai canoni della concessionaria Autovia Padana S.p.A. relativi ai mesi di marzo-settembre 2018 e, per la restante parte, alle nuove condizioni economiche pattuite in fase di riassegnazione di alcune aree di servizio.

La tabella seguente riporta i ricavi netti da pedaggio per singola concessionaria:

Società concessionariaTratta autostradale

(importi in migliaia di euro)

SATAP S.p.A.

SATAP S.p.A. SAV S.p.A. ADF S.p.A. ADF S.p.A. SALT p.A.

Tratta A4 Torino-Milano Tratta A21 Torino-Piacenza Tratta A5 Quincinetto-Aosta Tratta A10 Savona-Ventimiglia

Tratta A6 Torino-Savona

Tratta A12 Sestri Levante-Livorno, Viareggio-Lucca e Fornola-La Spezia

SALT p.A. Asti-Cuneo S.p.A. Autovia Padana S.p.A.

Tratta A15 La Spezia-Parma

Tratta A33 Asti-Cuneo

Tratta A21 Piacenza Cremona Brescia(*)

Totale

1.1.18-30.09.18

1.1.17-30.09.17

Variazione

Variazione %

181.761

131.506

53.116

121.757

53.569

145.305

78.127

13.962 -

19.528

2.174

(531)

1.391

1.443

2.386

978

365

36.308

10,74%

1,65%

-1,00%

1,14%

2,69%

1,64%

1,25%

2,61% -

201.289

133.680

52.585

123.148

55.012

147.691 79.105

14.327

36.308

843.145

779.103

64.042

8,22%

(*) Periodo 1° marzo-30 settembre 2018

Andamento del traffico

L'andamento complessivo del traffico nei primi nove mesi del 2018, a confronto con il corrispondente periodo del 2017, segna una crescita dell'8,03%. I dati di traffico dei primi nove mesi del 2018 beneficiano dell'efficacia - a decorrere dal 1° marzo 2018 - della concessione relativa alla tratta A21 Piacenza-Cremona-Brescia. A parità di perimetro con i primi nove mesi dell'esercizio 2017, i dati di traffico evidenziano una flessione dello 0,10% quale risultante di una crescita del 2,20% dei "veicoli pesanti" e di una flessione pari allo 0,81% dei "veicoli leggeri".

Investimenti in beni autostradali

Nei primi nove mesi dell'esercizio 2018 gli investimenti in beni autostradali ammontano complessivamente a circa 400 milioni di euro 1.

Ecorodovias

Con riferimento ad Ecorodovias Infraestrutura e Logistica S.A., tra i principali players autostradali brasiliani su cui il gruppo esercita il co-controllo e quotata al Novo Mercado Bovespa ("Ecorodovias"), si evidenzia che la Società ha registrato nei primi nove del 2018:

  • una crescita dei volumi di traffico dell'1,72%;

  • una riduzione dei ricavi del settore autostradale dello 0,23% (i ricavi sono stati pari a 1.886 milioni di reais nel periodo in esame).

Si evidenzia inoltre che, in data 30 ottobre 2018 il Consiglio di Amministrazione di Ecorodovias, ha deliberato la distribuzione di dividendi - da effettuarsi a partire dal 16 novembre 2018 - pari complessivamente a 194,4 milioni di reais, (pari a circa 46 milioni di euro sulla base del rapporto di cambio EUR/BRL di 4,2253 del 5 novembre 20184), relativi rispettivamente, al saldo dell'esercizio 2017 (pari a 35,4 milioni di reais) e all'acconto dell'esercizio 2018 (pari a 159 milioni di reais).

*****

SETTORE COSTRUZIONI - INDICATORI DI PERFORMANCE

Gruppo Itinera

Il Gruppo Itinera è un player mondiale nel settore della realizzazione delle grandi opere infrastrutturali.

Le principali aree di operatività, oltre al mercato nazionale in cui opera il Gruppo, sono rappresentate da Centro e Nord Europa (Danimarca, Svezia, Romania, Austria), USA, Brasile, Paesi del Golfo (UAE, Kuwait, Oman), Africa australe (Kenya, Botswana).

Nei primi nove mesi del 2018 il Gruppo Itinera ha consuntivato un "valore della produzione" pari a circa 402 5 milioni di euro (267,8 milioni di euro nei primi nove mesi del 2017). La variazione rispetto al corrispondente periodo del 2017 riflette per circa 86 milioni di euro la produzione del Gruppo Halmar consolidato per l'intero anno (il cui controllo è stato acquisito nel mese di luglio 2017) nonché l'avvio della produzione di significative commesse presenti in portafoglio.

L'"Indebitamento finanziario netto" al 30 settembre 2018 evidenzia un saldo pari a circa 33,5 milioni di euro (positivo per circa 6 milioni al 30 giugno 2018).

Il "portafoglio ordini" del Gruppo Itinera al 30 settembre 2018, quale risulta dall'aggiornamento dei piani di investimento cui si riferiscono i singoli interventi, si attesta sull'importo di circa 4,5 6 miliardi di euro, di cui il 62,7% all'estero. Il totale dei nuovi ordini acquisiti dal gruppo Itinera nel corso del 2018 ammonta, in quota di competenza, a circa 1.316 milioni di euro.

La pipeline complessiva delle attività della società tra pre-qualifiche effettuate e gare in fase di redazione o in attesa di esito ammonta complessivamente a circa 3,2 miliardi di euro di cui circa il 37% suddiviso tra Stati Uniti e Europa del nord, il 12% relativo a progetti in Europa dell'est, il 30% a progetti in Italia e il 21% nel Middle East.

1 Di cui circa 301 milioni di euro relativi all'acquisizione della concessione della tratta A21 Piacenza-Cremona - Brescia e 98 milioni di euro ad investimenti nel corpo autostradale.

2 +1,7% su base omogenea, -1,7% tenuto conto degli effetti delle tariffe sugli "assali sospesi" e degli scioperi dei camionisti che hanno influenzato il periodo dal 21 maggio al 3 giugno 2018.

3 La riduzione dei ricavi è principalmente ascrivibile agli effetti delle tariffe sugli "assali sospesi" che saranno oggetto di riequilibrio contrattuale e degli scioperi dei camionisti.

  • 4 Record date

  • 5 Importo al lordo delle elisioni infragruppo - Gruppo ASTM.

  • 6 Dati risultanti dall'applicazione dei cambi di conversione al 30 settembre 2018 per i contratti espressi in valute diverse dall'euro.

DATI FINANZIARI DEL GRUPPO

Per quanto attiene l'indebitamento finanziario netto "rettificato" pari a 1.284,9 milioni di euro, si fornisce - di seguito - il dettaglio:

(valori in migliaia di euro)

30/09/2018

30/06/2018

Variazioni

  • A) Cassa ed altre disponibilità liquide

  • B) Titoli detenuti per la negoziazione

1.188.710

1.077.125 -111.585 -

-

  • C) Liquidità (A) + (B)

  • D) Crediti finanziari

  • E) Debiti bancari correnti

  • F) Parte corrente dell'indebitamento non corrente

  • G) Altri debiti finanziari correnti

1.188.710

1.077.125 111.585

500.263 20.057

(94.587) 19.590

(293.566) (107.291)

(69.106) (19.061)

520.320

(74.997)

(400.857)

(88.167)

  • H) Indebitamento finanziario corrente (E) + (F) + (G)

  • I) Disponibilità finanziaria corrente netta (C) + (D) + (H)

  • J) Debiti bancari non correnti

  • K) Strumenti derivati di copertura

  • L) Obbligazioni emesse

  • M) Altri debiti non correnti

(564.021)

(457.259) (106.762)

1.120.129 24.880

(940.117) 97.016

(45.062) 6.006

(1.536.085) (537)

(2.531) (43)

1.145.009

(843.101)

(39.056)

(1.536.622)

(2.574)

  • N) Indebitamento finanziario non corrente (J) + (K) + (L) + (M)

  • O) Indebitamento finanziario netto(*) (I) + (N)

(2.421.353)

(2.523.795) 102.442

(1.403.666) 127.322

(1.276.344)

  • P) Crediti finanziari non correnti

  • Q) Valore attualizzato del debito verso l'ANAS-Fondo Centrale di Garanzia

134.014

133.859 (140.501)

155 (2.114)

(142.615)

R) Indebitamento finanziario netto "rettificato" (O) + (P) + (Q)

(1.284.945)

(1.410.308)

125.363

(*) Come da raccomandazione ESMA

L' "indebitamento finanziario netto rettificato" evidenzia nel terzo trimestre 2018 un miglioramento di circa 125,4 milioni di euro. La variazione, rispetto al 30 giugno 2018, è principalmente ascrivibile al positivo andamento del cash flow operativo che caratterizza il periodo estivo parzialmente compensato sia dagli esborsi connessi alla prosecuzione del programma di investimento relativo all'infrastruttura autostradale nonché dall'acquisto di azioni proprie (12,8 milioni di euro).

*****

Le risorse finanziarie disponibili al 30 settembre 2018 risultano così dettagliabili:

(importi in milioni di euro)

Disponibilità liquide e Crediti finanziari correnti

1.709

Fondi di investimento 1

19

Finanziamento Cassa Depositi e Prestiti (in capo alla SATAP S.p.A.)

290

Finanziamento in pool (in capo alla Sias S.p.A.) finalizzato alle capex di Autovia Padana S.p.A.

127

Linee di credito "uncommitted" (in capo alla ASTM S.p.A. ed alle società consolidate)

689

Linee di credito committed back up facilities (in capo alla SIAS S.p.A.)

80

Linee di credito committed back up facilities (in capo alla ASTM S.p.A.)

30

Linee di credito di cassa committed (Gruppo Itinera)

8

1.224

2.952

Sub-totale

Totale risorse finanziarie al 30 settembre 2018

1 L'importo relativo ai fondi di investimento è incluso nella posizione finanziaria netta "rettificata" nella voce "crediti finanziari non correnti".

DELIBERATA LA DISTRIBUZIONE DI UN ACCONTO SUI DIVIDENDI

Il Consiglio di Amministrazione di ASTM, in data odierna, ha deliberato, in un'ottica di continuità con quanto effettuato nei precedenti esercizi, la distribuzione di un acconto sui dividendi - relativo all'esercizio 2018 - pari ad euro 0,23 (in crescita del 7,5% rispetto all'acconto sui dividendi relativo all'esercizio 2017) per ciascuna delle azioni aventi diritto, per un controvalore complessivo di circa 21,1 milioni di euro.

La società di revisione PricewaterhouseCoopers S.p.A. ha rilasciato, in data odierna, il parere previsto dall'articolo 2433-bis del Codice Civile.

L'acconto - in conformità alle disposizioni impartite da Borsa Italiana S.p.A. - potrà essere messo in pagamento dal 28 novembre 2018 (in tal caso le azioni saranno quotate, ex-acconto sul dividendo, dalla data del 26 novembre 2018, contro stacco della cedola n. 48). La legittimazione al pagamento del citato acconto sarà determinata con riferimento alle evidenze dei conti indicati dall'articolo 83-quater, comma 3, del D. Lgs. 24.02.1998, n. 58, relative al termine della giornata contabile del 27 novembre 2018 (record date).

COOPTAZIONE NUOVI CONSIGLIERI E NOMINA COMITATI

A seguito delle dimissioni dei consiglieri Stefania Bariatti e Stefano Viviano (comunicate al mercato in data 27 settembre u.s.), il Consiglio di Amministrazione di ASTM ha cooptato due nuovi consiglieri nelle persone di Arabella Caporello e Roberto Testore, provvedendo a nominare quest'ultimo Vice Presidente della Società.

Il Consiglio di Amministrazione ha valutato positivamente il possesso dei requisiti di indipendenza previsti dall'art. 3 del Codice di Autodisciplina di Borsa Italiana S.p.A. e dall'art. 148, comma 3, del Dlgs 58/98 in capo ai suddetti amministratori.

Il profilo degli amministratori Arabella Caporello e Roberto Testore è disponibile sul sito della società,www.astm.it, alla voce Governance/organi sociali.

Al fine di allineare le regole di Corporate Governance della Società alle prescrizioni del Codice di Autodisciplina e alla migliore market practice, il Consiglio ha poi deliberato di attribuire al Comitato per la Remunerazione le funzioni che il Codice stesso attribuisce al Comitato per le Nomine e ha modificato la denominazione del predetto Comitato in "Comitato per le Nomine e la Remunerazione".

Il Consiglio di Amministrazione ha inoltre provveduto a nominare Roberto Testore membro del Comitato Controllo Rischi e Sostenibilità in sostituzione di Luigi Roth e Arabella Caporello membro del Comitato per le Nomine e la Remunerazione di cui ha assunto la presidenza in sostituzione di Marco Weigmann.

I Comitati risultano pertanto così composti:

Comitato Controllo Rischi e Sostenibilità:

Giuseppe Garofano (Presidente) Giuseppe Gatto

Roberto Testore

Comitato per le Nomine e la Remunerazione:

Arabella Caporello (Presidente) Barbara Poggiali

Anna Chiara Svelto

*****

Disclaimer

ASTM - Autostrada Torino-Milano S.p.A. ha pubblicato questo contenuto il 14 novembre 2018. La fonte è unica responsabile delle informazioni in esso contenute. Distribuito da Public, senza apportare modifiche o alterazioni, il 14 novembre 2018 15:47:05 UTC

MoneyController ti propone anche

Condividi