09/04/2020 - Brunello Cucinelli S.p.A.: Il C.d.A. ha esaminato i Ricavi Netti Preliminari della gestione al 31 Marzo 2019

[X]
Follow me
Il c.d.a. ha esaminato i ricavi netti preliminari della gestione al 31 marzo 2019

COMUNICATO STAMPA

BRUNELLO CUCINELLI: il CdA ha esaminato i Ricavi Netti Preliminari della gestione del primo trimestre 2020. Il CdA ha deliberato di revocare l'Assemblea del 23 aprile 2020 e di riconvocare nuovamente la medesima Assemblea per il 21 maggio 2020. Il CdA ha deliberato di revocare la proposta di distribuzione del dividendo.

  • Ricavi netti a 156,7 milioni di Euro,-2,3% a cambi correnti (-2,9% a cambi costanti) rispetto ai 160,4 milioni di Euro al 31 marzo 2019;
  • Nord America +9,5%, Europa-2,2%, Italia -13,9%, Cina -27,1%, Resto del Mondo +6,6%;
  • Performance per canali distributivi: monomarca retail-7,2%, multimarca wholesale +1,8%; monomarca wholesale +0,4%;
  • Revocata l'Assemblea ordinaria e straordinaria del 23 aprile 2020. Nuova convocazione per il 21 maggio 2020;
  • Revocata la proposta di distribuzione del dividendo. Il Presidente e Amministratore
    Delegato Brunello Cucinelli ha dichiarato: "Nell'ultimo trimestre dell'anno rivaluteremo la distribuzione del dividendo sugli utili 2019, in caso di riequilibrio del contesto economico globale e con prospettive aziendali positive per il 2021."

Brunello Cucinelli, Presidente e Amministratore Delegato, ha commentato:

"L'anno in corso è partito molto, molto bene sotto il profilo economico, e si è mantenuto tale sino al 29 febbraio, ad eccezione della Cina; quindi ad oggi ci esprimiamo sui dati del primo trimestre, dove abbiamo raggiunto un fatturato sostanzialmente in linea con il 2019. Pensiamo che quello di oggi sia un momento fortemente congiunturale, quindi ben diverso da quel 2008, anno critico che invece fu strutturale, dove con difficoltà si riusciva ad avere una visione del futuro."

"La nostra struttura aziendale è progettata per una equilibrata crescita nel triennio 2020-21-22. In questo momento dividiamo il lavoro in due importanti parti: la prima parte è dedicata con grande attenzione e concentrazione alla gestione dell'anno in corso. Forse dovremo attendere ancora due o tre mesi per avere una visione dell'intero anno, ma nel contempo il portafoglio ordini wholesale Autunno-Inverno 2020

  • molto importante, e a tale proposito la forte credibilità dei nostri partner e speriamo della nostra, ci rende reciprocamente tranquilli. La seconda parte è dedicata all'importantissima progettazione del prossimo biennio2021-22, che vediamo molto positivamente per il futuro dell'umanità, e dove immaginiamo di riprendere un'equilibrata e sostenibile crescita della nostra impresa e dell'intero mondo. La priorità quindi è la salvaguardia dell'immagine del brand, della sua creatività, della sua artigianalità e di tutte le competenze del team."

"Apprezziamo molto ciò che i governi di tutto il mondo stanno facendo a protezione del genere umano, e condividiamo la volontà del nostro governo di appoggiare prima le persone più bisognose, e poi le imprese. Dal profondo del cuore sale un forte sentimento di stima e di gratitudine verso tutti coloro i quali, anche in questi tempi difficili, hanno continuato a credere che solo l'anima è la sorgente dei grandi pensieri. A voi tutti un grande grazie."

Solomeo, 9 aprile 2020 -Il Consiglio di Amministrazione di Brunello Cucinelli S.p.A. - Maison italiana operante nel settore dei beni di lusso, quotata sul Mercato Telematico Azionario di Borsa Italiana - ha esaminato in data odierna i ricavi netti consolidati preliminari di vendita del primo trimestre 2020. I dati definitivi del primo trimestre 2020 saranno esaminati e approvati dal Consiglio di Amministrazione nella riunione prevista per il 7 maggio prossimo.

Lettera del tempo nuovo1

In questa lettera non voglio parlarvi della congiuntura attuale, di quanto essa affligga l'intero mondo, di come sia importante seguire le indicazioni di chi ha la responsabilità di tutelare la nostra salute e la nostra vita. Lo sapete già fin troppo bene, è un obbligo verso di noi e verso l'umanità. Troppe cose in così breve tempo abbiamo imparato; troppe cose che credevamo indispensabili si sono rivelate superflue, troppi sentimenti che credevamo sopiti riemergono come nuove sorgenti. In questa lettera invece voglio raccontare ciò che, oltre la sofferenza, sta nascendo nei nostri cuori, dentro di noi: voglio parlare di quelle trasformazioni che leggermente di giorno in giorno, magari non ce ne rendiamo nemmeno conto in questo momento, stanno quasi ricostruendo la nostra struttura umana, mostrando quanto può essere bello il mondo, quel mondo che fino a ieri davamo per scontato.

Il tempo che scorre per le azioni quotidiane, fino a pochi giorni fa sospinto dall'urgenza di un continuo affrettarsi senza una ragione consapevole, oggi cambia il suo ritmo umano come quello di una melodia dove ogni battuta musicale cade dove vuole lo spartito del Creato e genera una musica dei ricordi e del futuro che non potremo dimenticare. Quante volte, nella vita di ieri, le nostre parole rubavano lo spazio al sentimento, dimenticando che la prima vera parola universale è l'esempio di una vita condotta con moderazione!

Quanto volte, involtolati in una vita che credevamo la migliore possibile, da qualche parte, magari anche nei sogni, ci domandavamo se il nostro comportamento non fosse del tutto rispettoso del Creato, e da qualche parte non abbiamo pensato, per un momento che forse stavamo camminando contro la natura?

Sicuro è accaduto ad ognuno di noi, magari non ci lusinga il ricordarlo. Oggi siamo concentrati sul dolore. Ma cosa saremmo se potessimo comprendere cosa sarà la vita fra poco, domani, quando tutto questo sarà finito? Saremmo certamente più sereni se non addirittura gioiosi, proprio come in quella magnifica opera universale "I Promessi Sposi" quando Renzo, appena uscito dal Lazzaretto, gioiva della vita nuova, e Manzoni dice di lui: «quanto più schietto e intero sarebbe stato questo sentimento se Renzo avesse potuto indovinare quel che si vide pochi giorni dopo; che l'acqua portava via il contagio, […] che tra una settimana si vedrebbero riaperti usci e botteghe, non si parlerebbe quasi più che di quarantena, e della peste non rimarrebbe se non quello strascico che un tal flagello lasciava sempre dietro a sé per qualche tempo».

Il sorgere di un tempo nuovo è già iniziato dalle ombre di una notte dolorosa; questo tempo nuovo, stimati amici, io lo vedo come pieno di opportunità favolose, come portatore di linfa nuova, come creatore di idee, tutto intorno ad una rinnovata voglia di vivere. So che ci sarà la ricrescita economica, so che l'entusiasmo prenderà i nostri cuori. Ma alla fine saremo diversi; anche noi, come il tempo, saremo in qualche maniera nuovi.

1Riportiamo di seguito un estratto del contenuto della "Lettera agli Investitori" di Brunello Cucinelli, Presidente e

Amministratore Delegato, pubblicata in data 1 Aprile 2020 all'interno del "Bilancio Consolidato 2019".

Qualcosa di trasformato ci farà vedere le cose e la vita in una dimensione diversa, bellissima, incantata. Quello stesso pane, che ieri davamo per scontato, ora sarà una sorpresa nuova, un ammonimento per chi il pane non lo ha, e deve averlo. In ogni uomo riconosceremo un altro uomo: il suo nome è fratello. Qualcosa di cambiato ci mostrerà la famiglia come il generatore della società. E così l'acqua, i campi di grano, i frutteti, e gli animali che ci nutrono, prenderanno un aspetto nuovo, saranno ripieni di un significato che è quello naturale, giusto, equilibrato, diverranno quasi sacri. Tale valore è quello del ritmo del Creato, che batte in ognuno dei nostri cuori.

Cari amici, sono convinto che il tempo nuovo sarà per noi l'occasione affascinante per rimettere insieme il rapporto tra l'umanesimo e la tecnologia, tra il consumo e l'economia, tra lo spirito e l'armonia, tra il profitto e il dono. Ho sempre immaginato la nostra vita come la relazione tra noi e il destino, che sotto forma di un'enorme ruota, come l'anello di un pianeta, gira lentamente ma incessantemente, portando su ogni suo raggio un tanto di bene e un tanto di dolore, e fra tutti, sempre, sempre, il raggio delle nostre occasioni sognate.

Quindi vorrei dire che questa è un'occasione che non riguarda un singolo uomo, ma tutti gli uomini del mondo. I nostri occhi, i nostri cuori, i nostri muscoli, ogni nostro più piccolo sensibile nervo deve essere teso e vibrante a cogliere il dono universale del destino: saremo diversi, perché non sarà più possibile tornare ad abusare del Creato, perché mai come adesso la parola "crescita" si lega alla moderazione e non all'eccesso, perché mai più volteremo il capo da quanto non ci piace. Il tempo nuovo è questa occasione: rimetteremo insieme il rapporto con il Creato secondo le sue regole, che sono quelle dell'utilizzo e non del consumo, del rispetto della dignità umana, del giusto lavoro, e di tutto quello che nel mondo è degno di essere chiamato "umano".

Non ho dubbi sul tempo nuovo, un tempo che ci parlerà con un linguaggio silenzioso e penetrante, che ci vedrà infine come lui nuovi, e allora, guardando indietro ai tempi neghittosi, per un po' li riguarderemo con una sorta di ripulsa, ma un giorno qualunque, magari di primavera come adesso, di primo mattino, quando in cielo si spengono le ultime stelle, quando ci assaliranno i brutti ricordi, ci sorprenderemo di provare verso i tempi di oggi quasi un senso di affetto, un calore impensabile, e capiremo allora che col tempo si finisce con l'amare anche i dolori, perché sono stati maestri di vita nuova. È così che ci piace condurre la vita, è così che cercheremo di seguitare a condurre l'impresa.

Analisi delle Vendite

Ricavi per Area Geografica

I ricavi netti del primo trimestre 2020 sono pari a 156,7 milioni di Euro, con una performance a cambi correnti pari al -2,3%(-2,9% a cambi costanti) rispetto ai 160,4 milioni di Euro dello scorso anno.

Mercato Italiano- i ricavi sono pari a 24,4 milioni di Euro (15,6% sul totale), con una performance del -13,9% rispetto ai 28,4 milioni di Euro al 31 marzo 2019.

Il mercato italiano ha riportato positivi risultati nella prima parte del trimestre, con risultati di vendita delle collezioni Primavera/Estate 2020 molto interessanti; la seconda parte del trimestre è stata impattata dalla completa chiusura degli spazi di vendita. Molto positiva la raccolta ordini per l'Autunno

  • Inverno 2020.

Mercato Europeo- vendite pari a 51,0 milioni di Euro (32,5% sul totale), con una performance del - 2,2% rispetto ai 52,1 milioni di Euro al 31 marzo 2019.

Il trimestre riportava, fino ai primi di marzo, incrementi di crescita più che buoni beneficiando anche di un trend della moda virato verso un gusto più pulito confacente al nostro. La raccolta ordini per l'Autunno - Inverno 2020 è stata particolarmente interessante.

La chiusura delle boutique in Europa, a fronte dell'emergenza sanitaria che si è progressivamente espansa nelle varie aree geografiche, è avvenuta nelle ultime 2 settimane del mese di marzo, impattando i risultati del primo trimestre in misura marginale.

Mercato Nordamericano- ricavi pari a 50,8 milioni di Euro (32,4% sul totale), con un risultato del +9,5%, rispetto ai 46,4 milioni di Euro al 31 marzo 2019.

Il trend ha riportato un deciso incremento sino alla prima decade di marzo, dopodiché è avvenuta la chiusura delle boutique monobrand e degli spazi multibrand.

Anche in questo mercato segnaliamo una importante raccolta ordini per la campagna Autunno - Inverno 2020.

Cina- fatturato pari a 11,2 milioni di Euro (7,2% del totale), con una performance pari al -27,1% rispetto ai 15,4 milioni di Euro al 31 marzo 2019.

Partendo da un inizio del 2020 molto positivo, con un notevole apprezzamento delle collezioni che supportava crescite importanti del sell-out, le dinamiche del trimestre sono poi state ampliamente impattate dall'evoluzione correlata all'emergenza Coronavirus.

In particolare, sono stati riportati significativi cali a partire dall'ultima settimana di gennaio e per tutto il mese di febbraio, in presenza dei tempestivi interventi normativi del governo cinese per arginare l'espandersi dei contagi; nei primi 10 giorni di marzo, a seguito della progressiva normalizzazione della situazione sanitaria, delle riaperture degli spazi di vendita e soprattutto della voglia di ripartenza,

  1. sono stati i primi miglioramenti rispetto al trend delle precedenti settimane, consolidatesi negli ultimi giorni. Significativa la raccolta ordini Autunno - Inverno 2020.

Resto del Mondo- vendite pari a 19,3 milioni di Euro (12,3% del totale), con un risultato del +6,6% rispetto ai 18,1 milioni di Euro dello scorso primo trimestre 2019.

La performance del trimestre è molto buona con un impatto contenuto in questa area solo negli ultimi giorni di marzo. Buonissima la raccolta ordini Autunno - Inverno 2020.

Ricavi per Canale Distributivo

Canale monomarca Retail- ricavi pari a 66,0 milioni di Euro (42,1% del totale), con una performance del -7,2% rispetto ai 71,2 milioni di Euro al 31 marzo 2019.

Il risultato riportato rispecchia una prima parte del trimestre, fino alla fine del mese di febbraio, con risultati e LFL decisamente positivi, accompagnati da incrementi dei sell-out di vendita delle collezioni Primavera Estate 2020, al netto dell'impatto dell'emergenza sanitaria in Cina e Asia. Le dinamiche relative alla chiusura di un importante numero di boutique influiscono in particolare nella seconda parte del trimestre.

Il network al 31 marzo 2020 è pari a 107 boutique (106 boutique al 31 dicembre 2019); nel primo trimestre 2020 è stata aperta la nuova boutique di New York nel quartiere trendy di Meatpacking District.

Canale monomarca Wholesale- vendite pari a 11,2 milioni di Euro (7,1% del totale), con una performance del +0,4% rispetto a 11,1 milioni di Euro al 31 marzo 2019; il network è pari a 30 boutique, invariato rispetto al 31 dicembre 2019.

Canale multimarca Wholesale- fatturato pari a 79,5 milioni di Euro (50,7% sul totale), con un risultato del +1,8% rispetto ai 78,1 milioni di Euro al 31 marzo 2019.

Il risultato riflette risultati molto positivi delle collezioni Primavera 20, con sell-out di vendita per i nostri multibrand in significativo rialzo sino al mese di febbraio, al netto della Cina.

Nel pieno rispetto delle normative previste dal governo italiano, a partire dalla seconda metà di marzo le attività aziendali che non potevano essere gestite con lo "smart working"sono state infatti temporaneamente sospese, e tra queste le consegne al canale wholesale, multimarca e monomarca. Tali attività riprenderanno appena la normativa di riferimento lo renderà possibile, per soddisfare le richieste di ordini che in questi stessi giorni sono state confermate da parte dei più importanti multibrand.

Riteniamo che queste dinamiche siano favorite dal bellissimo rapporto che crediamo di avere con i nostri clienti multibrand; vorremmo quindi sottolineare le numerose risposte attraverso lettere, email e messaggi che abbiamo ricevuto a seguito della condivisione dei pensieri di Brunello Cucinelli sul periodo che stiamo vivendo, come già facemmo nell'ultima crisi economica del 2008; in quell'occasione infatti inviammo una lettera a tutti i nostri clienti e partner dicendo che avremmo affrontato quel periodo insieme, fianco a fianco, garantendo l'appoggio ed il supporto della nostra impresa, per un'auspicata ripartenza che poi fu di fatto importante e ricca di benefici.

Informazioni conseguenti all'emergenza sanitaria da COVID-19 (CORONAVIRUS)

La nostra azienda ha reagito da subito a questa emergenza che noi abbiamo definito "contingentale" mettendo al centro della propria azione la salvaguardia della salute della totalità dei suoi dipendenti, collaboratori, fornitori e clienti di tutto il mondo.

La profondità e l'ampiezza di questa emergenza realisticamente renderà impossibile raggiungere pienamente gli obiettivi economici che ci eravamo prefissi per questo 2020, con un impatto superiore nel secondo trimestre rispetto ai primi 3 mesi dell'anno. Tuttavia riteniamo che la nostra impresa abbia, anche oggi, mantenuto immutate tutte le caratteristiche ed il posizionamento esclusivo che ci hanno permesso di ottenere risultati positivi negli ultimi anni e che saranno premessa fondamentale per i successi futuri che immaginiamo di raggiungere già a partire dall'anno 2021 con una bella crescita e con un ritorno alla normalità delle cose.

Tra queste caratteristiche che ci permettono di guardare al futuro con solida speranza ricordiamo:

  • la flessibilità della nostra struttura produttiva interamente italiana (75% in Umbria) fatta da 364 laboratori artigiani di altissima qualità che impiegano circa 5 mila persone;
  • la solidità della relazione con tutti i nostri principali fornitori e façonisti rafforzata nel corso degli anni grazie ad una "crescita garbata",
  • la centralità del canale wholesale (circa il 45% delle vendite del 2019);
  • il basso livello di indebitamento;
  • un solido rapporto fiduciario con i nostri clienti sviluppato sul principio di tutela della loro umana riservatezza.

Ci piace pensare che la nostra azienda abbia mantenuto quella stessa agilità e reattività nell'adattarsi ad un contesto macroeconomico rapidamente mutato che, come nel 2008, momento in cui gli elementi di criticità ci apparivano molto diversi e più profondi di quelli odierni, ci permette di mantenere inalterate la nostra strategia e visione di per il progetto decennale 2019-2028.

Revoca dell'Assemblea ordinaria e straordinaria del 23 aprile 2020 e nuova convocazione per il 21 maggio 2020 - Revoca della proposta di distribuzione del dividendo

Nell'odierna riunione il Consiglio di Amministrazione della Società, in considerazione dell'emergenza sanitaria da Covid-19, tenuto conto del contesto economico globale e del quadro normativo in evoluzione, ha deliberato di:

  • revocare l'Assemblea ordinaria e straordinaria, già convocata per il giorno 23 aprile 2020, in unica convocazione, come da avviso di convocazione pubblicato, per intero, sul sito internet aziendale in data 13 marzo 2020 e, per estratto, su "Il Sole 24 Ore" e su"MF-Milano Finanza" in pari data (così come successivamente integrato in data 7 aprile 2020);
  • riconvocare la medesima Assemblea ordinaria e straordinaria, in unica convocazione, per il21 maggio 2020alle ore 10:00, presso il Teatro Cucinelli, Via Giovine Italia n. 2, Solomeo - Corciano
    (PG), restando invariato l'ordine del giorno;
  • revocare la proposta di distribuzione del dividendo a valere sugli utili dell'esercizio 2019 (inizialmente deliberata e comunicata al mercato l'11 marzo u.s.). Pertanto, nella seduta odierna, il Consiglio di Amministrazione ha deliberato di destinare l'utile dell'esercizio 2019 della Società pari a Euro 57.216.429 a riserva di utili.

Nell'ultimo trimestre dell'anno, il Consiglio di Amministrazione rivaluterà la distribuzione di un dividendo sugli utili 2019, in caso di riequilibrio del contesto economico globale e con prospettive aziendali positive per il 2021.

Il nuovo avviso di convocazione dell'Assemblea ordinaria e straordinaria della Società sarà pubblicato nei termini e con le modalità di legge. La Società provvederà ad aggiornare la documentazione sinora messa a disposizione del pubblico. In particolare, tenuto conto di quanto precede, saranno aggiornate le relazioni illustrative relative ai punti 2), 4) e 5) della parte ordinaria dell'ordine del giorno.

Il calendario degli eventi societari si intende modificato con l'indicazione che l'Assemblea si terrà in unica convocazione in data 21 maggio 2020.

***

Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari Moreno Ciarapica, dichiara ai sensi e per gli effetti dell'articolo 154-bis, comma 2, del D. Lgs. n. 58 del 1998 che l'informativa contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri ed alle scritture contabili.

Si precisa che i dati preliminari di fatturato del presente comunicato non sono stati sottoposti a revi- sione.

Il documento potrebbe contenere dichiarazioni previsionali ("forward-looking statements"), relative a futuri eventi e risultati operativi, economici e finanziari del Gruppo Brunello Cucinelli S.p.A.. Tali previ- sioni hanno per loro natura una componente di rischiosità ed incertezza, in quanto dipendono dal veri- ficarsi di eventi e sviluppi futuri.

***

Brunello Cucinelli S.p.A. è un'azienda di moda italiana - fondata nel 1978 dall'omonimo stilista e imprenditore e quotata al Mercato Telematico di Borsa Italiana - che opera nellacreazione di manu- fatti di lusso. L'Azienda, da sempreradicata nel borgo medievale di Solomeo, è considerata espressione autentica dell'idea di "Capitalismo Umanistico", capace di conciliare una crescita co- stante e solida con una filosofia imprenditoriale volta ai grandi temi dell'Armonia con il Creato e dell'Umana Sostenibilità.

Specialista per le produzioni in cashmere, il brandè ritenuto tra i più esclusivi delprêt-à-porterchic, riconosciuto in tutto il mondo come espressione di lifestyle quotidiano. La combinazione di modernità e artigianalità , di eleganzae creatività , di passionee valori umanirendono Brunello Cucinelli tra i più esclusivi e ammirati testimonialdel gusto italianonel mondo, interpretando au- tenticamente quei valori di sartorialità e artigianalità caratteristici del Made in Italye del territorio umbro, sapientemente coniugati con l'attenzione all'innovazionee alla contemporaneità dello stile.

Attraverso un percorso di crescita sano, equilibratoe sostenibile, il grande obiettivo dell'impresa

  • quello di provare a realizzare profitti conetica, moralee dignità , nel pieno rispetto della dignità morale ed economica delle oltre 1.800 Umane Risorse che lavorano direttamente per l'azienda, e per tutti coloro vi collaborano.

Nel 2019 sono stati superati i 600 milioni di Euro di ricavi, una presenza selezionata nel mercato, li- mitata a 136 boutique monomarca e negli spazi più prestigiosi dei più importanti multibrand mondiali.

***

Contatti:Investor Relations & Corporate Planning

Pietro Arnaboldi

Brunello Cucinelli S.p.A.

Tel. 075/69.70.079

Media

Vittoria Mezzanotte

Ferdinando de Bellis

Brunello Cucinelli S.p.A.

Barabino & Partners

Tel. 348/286.07.41

Tel. 339/187.22.66

Corporate website:www.brunellocucinelli.com

Disclaimer

Brunello Cucinelli S.p.A. ha pubblicato questo contenuto il 09 aprile 2020. La fonte è unica responsabile delle informazioni in esso contenute. Distribuito da Public, senza apportare modifiche o alterazioni, il 09 aprile 2020 15:50:18 UTC

MoneyController ti propone anche

Condividi