14/09/2023 - Softec S.p.A.: Approvato il bilancio intermedio al 30 giugno 2023

[X]
Approvato il bilancio intermedio al 30 giugno 2023

COMUNICATO STAMPA

SOFTEC: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL BILANCIO INTERMEDIO AL 30 GIUGNO 2023, UN'OPERAZIONE DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTE CORRELATA E L'AGGIORNAMENTO DELLA PROCEDURA PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

  • Ricavi netti: euro 2.607 migliaia (1° semestre 2022: euro 2.601 migliaia)
  • EBITDA: negativo euro 5 migliaia (1° semestre 2022: negativo per euro 197 migliaia)
  • EBIT: negativo per euro 161 migliaia (1° semestre 2022: negativo per euro 519 migliaia)
  • Risultato Netto: negativo per euro 115 migliaia (1° semestre 2022: negativo per euro 510 migliaia)
  • Posizione Finanziaria Netta: negativa per euro 3.112 migliaia (FY 2022: negativa per euro 3.230 migliaia)

Milano, 14 settembre 2023 - Il Consiglio di Amministrazione di Softec S.p.A. (la "Società " o l'"Emittente"), riunitosi in data odierna, ha esaminato e approvato il bilancio intermedio al 30 giugno 2023, redatto nel rispetto dei Principi Contabili Internazionali ("IFRS") e sottoposto a revisione contabile limitata affidata alla società Deloitte & Touche S.p.A.

Principali risultati economico -finanziari al 30 giugno 202 3

Il conto economico al 30 giugno 2023,rispetto a quello del primo semestre dell'esercizio precedente, evidenzia i seguenti risultati:

  • ricavi netti pari ad euro 2.607 migliaia, al 30 giugno 2022 erano pari ad euro 2.601 migliaia;
  • un risultato della gestione ordinaria positivo e pari ad euro 2 migliaia, al 30 giugno 2022 era negativo per euro 46 migliaia;
  • un margine operativo lordo (EBITDA) negativo e pari ad euro 5 migliaia, al 30 giugno 2022 era negativo per euro 197 migliaia;
  • un risultato operativo (EBIT) negativo e pari ad euro 161 migliaia, al 30 giugno 2022 era negativo per euro 519 migliaia;
  • un risultato nettodel periodo negativo e pari ad euro 115 migliaia, al 30 giugno 2022 era negativo per euro 510 migliaia.

I risultati economico-finanziari del primo semestre 2023 evidenziano i positivi effetti iniziali del progetto strategico di transizione gestionale dell'azienda, sostanzialmente conclusosi con l'esercizio 2022, grazie al quale oggi Softec può posizionarsi sul mercato con una nuova value proposition e con una più efficace organizzazione, e presentando una situazione reddituale in miglioramento rispetto al primo semestre 2022, con un EBITDA vicino al punto di pareggio.

Posizione finanziaria netta

Al 30 giugno 2023il Totale indebitamento finanziario risulta negativoe pari ad euro 3.112migliaia. Era negativo e pari ad euro 3.230 migliaia al 31 dicembre 2022. Quindi, l'indebitamento si decrementa per euro 118 migliaia. Nello specifico l'indebitamento finanziario corrente è aumentato per un importo pari ad euro 81 migliaia, l'indebitamento finanziario corrente netto è aumentato di euro 98 migliaia, mentre l'indebitamento

finanziario netto a medio/lungo termine si è ridotto per un importo pari ad euro 216 migliaia.

| 1

La Liquidità totale, pari complessivamente ad euro 59 migliaia, diminuisce per un importo pari ad euro 17 migliaia rispetto ad euro 76 migliaia al 31 dicembre 2022.

I debiti verso banche a breve ammontano ad euro 975 migliaia e si incrementano rispetto al 31 dicembre 2022 per euro 52 migliaia.

La componente a medio/lungo termine del debito derivante dall'applicazione dell'IFRS 16 "Leases", relativo alla contabilizzazione dei leasing operativi per i conduttori che noleggiano/affittano un'attività specifica, presenta un ammontare totale pari ad euro 963 migliaia e si decrementa per euro 61 migliaia.

In data 30 aprile 2021 è stata accesa in capo alla società Softec S.p.A. una linea di credito per l'ammontare nominale di euro 1.500 migliaia con garanzia al 90% rilasciata da Fondo Di Garanzia di cui alla L. 662 del 23/12/1996 c/o. Mediocredito Centrale con scadenza 31 marzo 2027 e con preammortamento a partire dal 31 maggio 2023. Al 30 giugno 2023 sono già state rimborsate due rate dell'ammontare complessivo di euro 62 migliaia.

Scadenziario debiti vs. fornitori

Per quanto concerne i debiti verso fornitori, si segnala che al 30 giugno 2023 il saldo di tali debiti di Softec S.p.A, scaduti da oltre 30 giorni ammonta ad euro 74 migliaia, scaduti da oltre 60 giorni ammonta ad euro 7 migliaia, scaduti da oltre 90 giorni ammonta ad euro 3 migliaia e scaduti da oltre 120 giorni ammonta ad euro 266 migliaia. Il saldo dei debiti commerciali della Società non scaduti ammonta ad euro 510 migliaia. Si segnala inoltre che la Società ha note pro-forma per euro 12 migliaia.

Al 30 giugno 2023 non si segnalano ingiunzioni di pagamento, né solleciti al di fuori di quelli rientranti nell'ordinaria gestione amministrativa, né sospensioni nella fornitura o azioni esecutive intraprese da parte dei creditori.

Fatti di rilievo successivi alla chiusura del semestre

In data odierna, il Consiglio di Amministrazione della Società ha approvato un'operazione con parte correlata di maggiore rilevanza avente ad oggetto un accordo-quadro concernente un finanziamento erogabile da parte della società Orizzonti Holding S.p.A. ("OH") in favore di Softec (l'"Operazione").

L'Operazione costituisce un'operazione con parti correlate, in quanto OH è azionista di maggioranza e controllante di Beewize S.p.A., detenendo la prima una partecipazione complessiva pari al 76,36% del capitale sociale di Beewize, la quale, a sua volta è azionista di maggioranza e controllante di Softec, detenendo una partecipazione complessiva pari all'89,99% del capitale sociale di quest'ultima.

L'Operazione si configura, inoltre, quale operazione di "maggiore rilevanza" tra parti correlate, ai sensi di quanto prescritto dalle Disposizioni in tema di Parti Correlate Euronext Growth Milan adottate da Borsa Italiana S.p.A. (le "Disposizioni OPC EGM") e della disciplina Procedura per le Operazioni con Parti Correlate di

| 2

Softec (la "Procedura OPC") in quanto l'ammontare complessivo del controvalore dell'intera Operazione, in applicazione dell'indice del controvalore di cui al par. 1.1., lett. a) dell'Allegato 2 alle Disposizioni OPC EGM, è superiore alla soglia di rilevanza oggi applicabile, corrispondente al 2,5%, in relazione al più recente dato pubblicato relativo alla capitalizzazione della Società.

L'Operazione è stata approvata dal Consiglio di Amministrazione previo parere favorevole dell'Amministratore Indipendente ai sensi dell'articolo 7 del Regolamento Consob e dell'articolo 7 della Procedura OPC, all'esito della relativa istruttoria prevista dall'articolo 6 della Procedura OPC.

Evoluzione prevedibile della gestione

Il programma del management aziendale è continuare nel percorso avviato, teso a rafforzare ulteriormente i propri prodotti tecnologici, con forte focus verso gli sviluppi Internet of Things, Blockchain e Artificial Intelligence.

Nel medio periodo il management intende focalizzare l'attività aziendale, in senso strategico, dal data driven customer experience allo sviluppo di sistemi di Artificial Intelligence applicati ai processi di business, a partire dal settore Retail, ma non solo.

Il management è altresì fortemente concentrato nel raggiungimento dell'economicità della gestione e nella valutazione di crescita, anche per linee esterne, attraverso l'aggregazione di realtà industriali sinergiche.

Continuità aziendale

Gli amministratori, nella fase di preparazione del bilancio intermedio al 30 giugno 2023, hanno effettuato un'attenta valutazione della capacità della Società di continuare ad operare come un'impresa in funzionamento nel prevedibile futuro. Nel primo semestre dell'esercizio 2023 il risultato netto di competenza della Società è negativo per euro 115 migliaia (-4,4% rispetto ai ricavi). Quanto agli indici di redditività industriale: risultato della gestione ordinaria positivo e pari ad euro 2 migliaia (+0,1%), EBITDA è di poco negativo e pari ad euro 5 migliaia (-0,2%), EBIT è negativo e pari ad euro 161 migliaia (-6,2%).

Dal punto di vista finanziario, la Società presenta al 30 giugno 2023 un totale indebitamento finanziario negativo e pari ad euro 3.112 migliaia, dato da Liquidità totale per euro 59 migliaia, indebitamento finanziario corrente per euro 1.114 migliaia e indebitamento finanziario netto a medio-lungo termine per euro 2.058 migliaia.

A tale riguardo si rappresenta che il sistema bancario ha accordato alla data di redazione del bilancio intermedio al 30 giugno 2023alla Società linee di credito per un ammontare complessivo di euro 2.585 migliaia così ripartite (i) per cassa a breve termine per smobilizzo crediti per euro 1.150 migliaia che risultano utilizzate al 30 giugno 2023 per complessivi euro 600 migliaia; (ii) per finanziamenti a medio-lungo termine per euro 1.435 migliaia, completamente utilizzate.

Dal punto di vista patrimoniale, si segnala che il Consiglio di Amministrazione della Società, già riunitosi in data 22 settembre 2021 per l'approvazione della Relazione Finanziaria Semestrale al 30 giugno 2021, aveva constatato che il capitale sociale risultava ridotto di oltre un terzo per effetto delle perdite accumulate e, pertanto, la Società ricadeva nella fattispecie prevista dall'art. 2446 del Codice Civile. A seguito poi dei necessari approfondimenti effettuati sull'applicabilità dall'art. 1 comma 266 Legge 30 dicembre 2020 n. 178, con particolare riferimento alla possibilità di dilazionare la copertura delle perdite maturate nell'esercizio 2020, sono stati definiti gli adempimenti conseguenti. In particolare, l'Assemblea degli Azionisti, riunitasi in

data 10 febbraio 2022, ha preso atto che, escludendo la perdita dell'esercizio chiuso al 31 dicembre

| 3

2020, pari ad Euro 1.152 migliaia, la quale beneficia delle citate disposizioni temporanee in materia di riduzione del capitale, la Società presentava un patrimonio netto non inferiore al capitale sociale di oltre un terzo.

Analogamente, in data 21 settembre 2022, Il Consiglio di Amministrazione ha verificato che al 30 giugno 2022, escludendo la perdita dell'esercizio chiuso al 31 dicembre 2020, la Società presentava un patrimonio netto di euro 2.217 migliaia, non inferiore al capitale sociale di oltre un terzo.

Alla data del 30 giugno 2023, considerando ugualmente l'applicazione delle disposizioni temporanee in materia di riduzione del capitale, già deliberata dall'assemblea del 19 dicembre 2022, e, quindi, determinando il Patrimonio Netto escludendo la perdita dell'esercizio chiuso al 31 dicembre 2020, pari ad Euro 1.138migliaia, e la perdita dell'esercizio chiuso al 31 dicembre 2022, pari ad Euro 1.020 migliaia, la Società presenterebbe un patrimonio netto non inferiore al capitale sociale di oltre un terzo e pari ad euro 2.478 migliaia.

In tale contesto, il management della Società ha elaborato in data 14 settembre 2023 un aggiornamento al Piano Industriale 2023 -2026 approvato in data 20 marzo 2023 in cui - pur delineandosi una ridotta perdita nel 2023 i cui effetti potranno essere assorbiti dall'attuale consistenza patrimoniale, si evidenzia un risultato positivo a partire dal 2024 e poi anche nel 2025 e 2026. Il management non ha pertanto apportato significativi cambiamenti salvo gli opportuni adeguamenti, sulla base degli andamenti del primo semestre 2023, sulle previsioni reddituali per l'esercizio 2023. In particolare, la pianificazione prevede il raggiungimento dell'equilibrio economico attraverso la crescita dei ricavi caratteristici sino a livelli storicamente realizzati dalla Società, mediante lo sviluppo delle attività commerciali in essere e la realizzazione delle nuove iniziative intraprese, con un potenziamento del portafoglio clienti nell'area della Digital transformation. Inoltre, le proiezioni commerciali tengono conto anche delle nuove opportunità che si ritiene possano essere generate nel settore in cui opera la Società in relazione all'approvazione da parte del Governo e della Commissione Europea del PNRR che prevede importanti investimenti pubblici e privati nell'economia digitale.

Inoltre, nel medesimo ambito, al fine di valutare il fabbisogno finanziario e il rischio di liquidità nei dodici mesi successivi alla data di approvazione del bilancio intermedio al 30 giugno 2023, il management ha elaborato la pianificazione finanziaria per il periodo settembre 2023 - settembre 2024, approvata dal Consiglio di Amministrazione riunitosi in data odierna, la quale prevede che, nello stesso periodo, la Società si trovi in una posizione di solvibilità e liquidità, evidenziandosi un fabbisogno di cassa, derivante prevalentemente da esborsi per la gestione operativa e il rimborso di debiti, sostenibile dalla gestione corrente caratteristica previsionale.

Naturalmente, rimangono incertezze, anche riguardo ai possibili effetti della guerra tra Russia e Ucraina e, in particolare, dei suoi effetti sui costi delle materie prime e dell'energia e quindi dell'aumento del tasso di inflazione e, in generale, rimangono incertezze sulla realizzazione delle ipotesi alla base del piano industriale, rappresentandosi, a quest'ultimo riguardo, che ad oggi solo alcune delle azioni e delle citate ipotesi alla base del piano industriale sono state realizzate, mentre altre di queste sono ancora in fase di realizzazione, in quanto connesse ad eventi futuri, incerti e al di fuori del controllo della Società.

In considerazione di ciò, la controllante indiretta Orizzonti Holding S.p.A, azionista di maggioranza della controllante Beewize S.p.A., in data odierna ha inviato al Consiglio di Amministrazione una comunicazione con la quale ha rappresentato che continuerà a supportare finanziariamente la Softec S.p.A. con l'accesso alla tesoreria del Gruppo Orizzonti Holding, rendendo disponibili alla Società tutte le risorse finanziarie per consentire alla stessa, ove necessario, di far fronte alle proprie obbligazioni nella misura e nei tempi richiesti, per un periodo di almeno 12 mesi dalla data di approvazione del bilancio intermedio al 30 giugno 2023, al fine di permettere alla Società di far fronte all'eventuale fabbisogno di breve-medio periodo, in attesa di un ritorno al pieno equilibrio economico e finanziario.

| 4

Dopo le relative verifiche e aver valutato le incertezze sopra esposte, il Consiglio di Amministrazione, avuto anche riguardo al sopracitato formale supportofinanziario di Orizzonti Holding S.p.A. (azionista di maggioranza della controllante Beewize S.p.A.), ha ritenuto di adottare il presupposto della continuità aziendale nella preparazione del bilancio intermedio al 30 giugno 2023.

Operazione di maggiore rilevanza con parte correlata

La Società rende noto altresì che in data odierna il Consiglio di Amministrazione ha approvato un'operazione con parte correlata di maggiore rilevanza avente ad oggetto un accordo-quadroconcernente un finanziamento erogabile da parte di Orizzonti Holding S.p.A. in favore di Softec (l'"Operazione"). L'Operazione si inquadra nell'ambito del sostegno finanziario che il Gruppo Orizzonti Holding ha accordato al Gruppo Beewize ed in particolare alla Società, avendo rinnovato il proprio impegno a supportare finanziariamente quest'ultima.

L'Operazione costituisce un'operazione con parti correlate, in quanto Orizzonti Holding S.p.A. è azionista di maggioranza e controllante di Beewize S.p.A., detenendo la prima una partecipazione complessiva pari al 76,36% del capitale sociale di Beewize, la quale, a sua volta è azionista di maggioranza e controllante di Softec, detenendo una partecipazione complessiva pari all'89,99% del capitale sociale di quest'ultima.

L'Operazione si configura, inoltre, quale operazione di "maggiore rilevanza" tra parti correlate, ai sensi di quanto prescritto dalle Disposizioni in tema di Parti Correlate Euronext Growth Milan adottate da Borsa Italiana S.p.A. (le "Disposizioni OPC EGM") e della disciplina Procedura per le Operazioni con Parti Correlate di Softec (la "Procedura OPC") in quanto l'ammontare complessivo del controvalore dell'intera Operazione, in applicazione dell'indice del controvalore di cui al par. 1.1., lett. a) dell'Allegato 2 alle Disposizioni OPC EGM, è superiore alla soglia di rilevanza oggi applicabile, corrispondente al 2,5%, in relazione al più recente dato pubblicato relativo alla capitalizzazione della Società.

L'Operazione è stata approvata dal Consiglio di Amministrazione previo parere favorevole dell'Amministratore Indipendente ai sensi dell'articolo 7 del Regolamento Consob e dell'articolo 7 della Procedura OPC, all'esito della relativa istruttoria prevista dall'articolo 6 della Procedura OPC.

Il Documento Informativo concernente l'Operazione, redatto ai sensi dell'articolo 2 delle Disposizioni OPC EGM ed in conformità allo schema di cui al relativo Allegato 3, verrà messo a disposizione nei termini previsti dalle disposizioni di legge e regolamentari applicabili.

Aggiornamento della Procedura per le operazioni con Parti Correlate

La Società comunica, infine, di aver provveduto a pubblicare l'aggiornamento della Procedura per le operazioni con Parti Correlate.

Ai sensi della normativa vigente, il suddetto documento è presente sul sito della Società (www.softecspa.com) alla sezione "Corporate/Relazioni e Procedure", nonché presso Borsa Italiana S.p.A.

* * * *

Il comunicato stampa è disponibile sul sito www.softecspa.com. ISIN azioni ordinarie IT0004735327 - Lotto minimo: 90 azioni.

| 5

Disclaimer

Softec S.p.A. ha pubblicato questo contenuto il 14 settembre 2023 ed è responsabile delle informazioni in esso contenute. Distribuito da Public, senza apportare modifiche o alterazioni, il 14 settembre 2023 17:27:18 UTC.

MoneyController ti propone anche

Condividi